disney+ star nuovi titoli

Disney+ ha annunciato oggi oltre 20 titoli Star Original in arrivo in Italia, tra i quali Pam & Tommy, Welcome to Wrexham e Fleishman is in Trouble. Inoltre, la serie delle Kardashian Jenner debutterà in esclusiva su Star all’interno di Disney+ entro la fine dell’anno.

Star è il nuovo brand di intrattenimento generale di Disney+ che è stato lanciato in Italia a febbraio 2021, aggiungendo quest’anno centinaia di serie TV e film oltre a una lista di Star Original, compresi i recenti Grown-ish, Dollface e il film vincitore di tre premi Oscar Nomadland, diretto da Chloé Zhao e con protagonista Frances McDormand.

Una delle serie più attese in arrivo su Star all’interno di Disney+ è Only Murders in the Building, con Steve Martin, Martin Short e Selena Gomez. Una comedy incentrata su tre estranei che condividono un’ossessione per il genere true crime e che improvvisamente si trovano coinvolti in un delitto. Quando viene commesso un omicidio nel palazzo di New York in cui abitano, i tre devono collaborare per scoprire la verità. Questo titolo debutterà nell’autunno del 2021 ed è prodotto da 20th Television, parte dei Disney Television Studios.

La limited series Dopesick conduce gli spettatori al centro della lotta alla dipendenza da oppiacei in America, dagli uffici della Purdue Pharma a una comunità mineraria in crisi della Virginia, fino ai corridoi della DEA. Composta da otto episodi, la serie è prodotta da 20th Television, parte dei Disney Television Studios.

Nel 2022 arriverà Pam & Tommy, il drama biografico incentrato sulla scandalosa storia mai raccontata del primo video virale del mondo: il sex tape del batterista dei Mötley Crüe, Tommy Lee, e dell’attrice Pamela Anderson, interpretati da Sebastian Stan e Lily James.

Infine, Immigrant arriverà su Star, all’interno di Disney+, nel 2022. Questa limited series in otto episodi, prodotta da 20th Television, parte dei Disney Television Studios, racconta la vera storia di Somen “Steve” Banerjee (interpretato da Kumail Nanjiani), l’imprenditore indo-americano fondatore dei Chippendales. 20th Television è lo studio che ha realizzato la serie.

Di seguito uno sguardo a più approfondito a tutti i titoli nel dettaglio.

American Horror Stories

American Horror Stories, prodotta da 20th Television, parte dei Disney Television Studios, è una nuova serie antologica creata dal produttore vincitore di Emmy e Golden Globe Ryan Murphy, spin-off della più grande e longeva serie drama FX, American Horror Story.

Dear Mama

Dal regista di “I ribelli”, questa docuserie racconta la vita e l’eredità dell’icona dell’hip hop e poeta Tupac Shakur e di sua madre, militante della Pantere Nere, che gli ha trasmesso i valori di coscienza civile che caratterizzano la sua musica.

Dopesick

Dagli executive producer Danny Strong e Michael Keaton (anche protagonista), Dopesick racconta come un’azienda si rese responsabile della peggiore ondata di tossicodipendenza della storia americana. La serie conduce gli spettatori al centro della lotta alla dipendenza da oppiacei in America, dagli uffici della Purdue Pharma a una comunità mineraria in crisi della Virginia, fino ai corridoi della DEA. Ritratti spietati ma al tempo stesso profondamente umani delle varie famiglie colpite dalla dipendenza da Oxycontin e storie che descrivono fedelmente questa tragedia americana accendendo una luce di speranza sugli eroi che hanno combattuto contro le potenti  corporazioni dietro questa crisi nazionale. Questa serie è basata sull’omonimo bestseller del New York Times di Beth Macy.

Dopesick è scritta dal vincitore dell’Emmy Danny Strong e diretta dal vincitore dell’Oscar Barry Levinson. Danny Strong, John Goldwyn, Barry Levinson, Warren Littlefield, Beth Macy e Karen Rosenfelt sono gli executive producer. Questa serie, basata sull’omonimo bestseller del New York Times di Beth Macy e prodotta da 20th Television e The Littlefield Company, arriverà Star all’interno di Disney+. Dopesick è interpretata da Michael Keaton, Peter Sarsgaard, Will Poulter e John Hoogenakker, con Kaitlyn Dever e Rosario Dawson.

Fleishman is in Trouble

Basata sul bestseller del New York Times, romanzo d’esordio di Taffy Brodesser-Akner (che si occuperà anche della sceneggiatura della serie), Fleishman is in Trouble offre uno sguardo implacabile e moderno sulla vita, l’amore e la dedizione. Toby Fleishman, un uomo sulla quarantina da poco separato, si tuffa nel mondo delle app d’incontri ottenendo quel successo che non aveva mai riscosso in gioventù, prima del matrimonio al termine della scuola di medicina. Ma proprio all’inizio della sua prima estate di libertà sessuale, l’ex moglie Rachel scompare lasciandolo solo con i figli, senza dare notizie su dove si trovi o se intenda tornare. Mentre tenta di trovare un equilibrio tra le responsabilità di padre, il ritorno di vecchi amici, una promozione attesa da tempo nell’ospedale in cui lavora e tutte le donne single che Manhattan ha da offrirgli, Toby si rende conto che, per scoprire cosa sia accaduto a Rachel, dovrà prima esaminare in modo più onesto cosa sia successo al loro matrimonio.

Gordon Ramsay: Fuori Menù

Gordon Ramsay si infila gli stivali, prende i suoi coltelli e allaccia le cinture per imbarcarsi in altre entusiasmanti avventure, esplorando le culture del mondo attraverso il cibo in Gordon Ramsay: Fuori Menù. Lo chef, premiato con molteplici stelle Michelin, nonché atleta dell’Ironman, si fa strada nel mondo banchettando e rischiando la vita (e gli arti) in audaci missioni alla ricerca di ispirazioni culinarie e piatti eccellenti. Ramsay condivide tradizioni culinarie, scopre deliziose prelibatezze e assaggia i sapori unici di ciascun paese, sotto la guida degli esperti locali e delle leggende della cucina in cui si imbatte lungo il suo viaggio. Gli executive producer di Gordon Ramsay: Fuori Menù sono Gordon Ramsay, Lisa Edwards, Jon Kroll e Tom Willis per Studio Ramsay.

Foto: National Geographic/Jon Kroll

Immigrant

Immigrant è la storia vera di Somen “Steve” Banerjee (interpretato da Nanjiani), l’imprenditore indo-americano fondatore dei Chippendales. La serie descrive la storia folle, oscura, comica e criminale dietro alla creazione dello spettacolo di maschile diventato un fenomeno culturale.

Maggie

Basata sul cortometraggio di Tim Curcio, Maggie segue una giovane donna che tenta di gestire la sua vita da sensitiva. Maggie prevede regolarmente il futuro dei suoi amici, dei suoi genitori, dei suoi clienti e degli estranei che incontra per strada, ma quando vede improvvisamente un assaggio del suo futuro è costretta a iniziare a vivere nel presente.

Foto: ABC/Richard Cartwright

Only Murders in The Building

Dalle menti di Steve Martin, Dan Fogelman e John Hoffman, arriva una divertente serie murder mistery. Only Murders in the Building segue tre estranei (Steve Martin, Martin Short e Selena Gomez) che condividono la stessa ossessione per il genere true crime e si trovano improvvisamente coinvolti in un delitto. Quando si verifica un’orribile morte nell’esclusivo palazzo dell’Upper West Side in cui vivono, i tre sospettano che si tratti di un omicidio e utilizzano la loro grande conoscenza del genere true crime per investigare. Mentre registrano un podcast per documentare il caso, i tre scoprono i segreti del palazzo, che riguardano eventi accaduti molti anni prima. Forse, le bugie che i protagonisti si raccontano a vicenda potrebbero essere ancora più esplosive. Si rendono presto conto che il killer potrebbe nascondersi tra loro, mentre cercano di decifrare gli indizi prima che sia troppo tardi.

Foto: Craig Blankenhorn/Hulu

Our Kind of People 

Ispirata al provocatorio libro acclamato dalla critica di Lawrence Otis Graham, “Our Kind of People: Inside America’s Black Upper Class”, la serie è ambientata nel mondo esclusivo di Oak Bluffs aMartha’s Vineyard, una storica roccaforte in cui la ricca e potente elite afroamericana si riunisce da oltre cinquant’anni. Our Kind of People segue la determinata madre single Angela Vaughn (Yaya DaCosta, Chicago Med, Whitney) mentre tenta di riscattare il nome della sua famiglia e lasciare il segno con la sua rivoluzionaria linea di haircare che mette in luce la bellezza naturale e innata delle donne nere. Ma scoprirà presto un oscuro segreto sul passato della madre, che stravolgerà il suo mondo e cambierà per sempre questa comunità. In stile soap opera, questa serie è una celebrazione incondizionata della resilienza e delle conquiste degli afroamericani. Our Kind of People è prodotta da 20th Television e FOX Entertainment. Karin Gist è autrice e executive producer del progetto. Lee Daniels e Marc Velez (Lee Daniels Entertainment); Pam Williams e Claire Brown (The Gist Of It Productions); Ben Silverman e Drew Buckley (Propagate); e Montrel McKay sono gli executive producer. 

Pam & Tommy

Pam & Tommy è una limited series basata sulla storia vera della diffusione del primo video virale della storia: il sex tape di Pamela Anderson e Tommy Lee. La serie fornisce una nuova prospettiva sullo scandalo che cambiò il corso della cultura della celebrità.

Foto: Hulu

Pistol

Basata sulla biografia “Lonely Boy: Tales from a Sex Pistol”, pubblicata nel 2018 dal leggendario chitarrista dei Sex Pistols, Steve Jones, la serie offre un’affascinante nuova prospettiva su una delle più grandi storie del rock, dalle case popolari di West London al famoso negozio SEX di Vivienne Westwood e Malcolm McLaren a Kings Road, fino a indagare la controversia internazionale che si scatenò con l’uscita di “Never Mind the Bollocks”, spesso descritto come uno degli album più influenti di tutti i tempi.

Queens

Quattro donne sulla quarantina si riuniscono per riconquistare la fama e ritrovare la spavalderia dei tempi in cui facevano parte delle Nasty Bitches, il gruppo che negli anni ‘90 le ha rese delle leggende nel mondo dell’hip-hop. Queens vede Eve nel ruolo di Brianna alias Professor Sex, Naturi Naughton in quello di Jill alias Da Thrill, Nadine Velazquez in quello di Valeria alias Butter Pecan, Taylor Selé nel ruolo di Eric Jones, Pepi Sonuga in quello di Lil Muffin e Brandy in quello di Naomi alias Xplicit Lyrics. Zahir McGhee, Sabrina Wind e Tim Story sono gli executive producer. La serie è prodotta da ABC Signature, come parte dei Disney Television Studios. L’episodio pilota è sceneggiato da Zahir McGhee e diretto da Tim Story.

Foto: ABC/Kimberly Simms

Reservation Dogs

Reservation Dogs, una nuova comedy in episodi da 30 minuti, è un racconto di formazione incentrato su quattro adolescenti nativi americani che vivono in una riserva dell’Oklahoma orientale e trascorrono le loro giornate commettendo crimini… e combattendoli. I co-creatori della serie sono Sterlin Harjo, un nativo americano che ha anche diretto l’episodio pilota, e il vincitore dell’Academy Award Taika Waititi (JoJo Rabbit, Vita da Vampiro – What We Do in the Shadows). La serie è interpretata da D’Pharoah Woon-A-Tai, Devery Jacobs, Paulina Alexis e Lane Factor. Gli executive producer di Reservation Dogs sono Sterlin Harjo, Taika Waititi e Garrett Basch.

(L-R): Willie Jack (Paulina Alexis), Elora Danan Postoak (Devery Jacobs), Bear (D’Pharaoh Woon-A-Tai), Cheese (Lane Factor) in RESERVATION DOGS

Bears Grylls: Celebrity Edition

Bear Grylls, l’esperto di sopravvivenza famoso in tutto il mondo accompagna un nuovissimo gruppo di celebrità negli angoli più selvaggi del pianeta per vivere epiche avventure che cambieranno le loro vite e metteranno alla prova i loro limiti. Ogni settimana, un nuovo celebre ospite abbandona le comodità della sua casa per unirsi a Bear in un viaggio senza limiti attraverso alcuni degli habitat più estremi del mondo. Insieme, dovranno utilizzare tecniche di bushcraft per sopravvivere in ciascuno di questi pericolosi habitat, superando limiti mentali e fisici per affrontare ostacoli ambiziosi che farebbero rabbrividire persino gli spettatori più coraggiosi. Bear Grylls: Celebrity Edition è prodotto da Electus, che fa parte di Propagate, e The Natural Studios. Per Electus e The Natural Studios, Bear Grylls è il produttore esecutivo insieme a Chris Grant, Drew Buckley, Ben Silverman, Howard Owens, Liz Schulze, Rob Buchta e Delbert Shoopman. 

Bear Grylls and Anthony Mackie climb a via ferrata. (National Geographic/Ben Simms)

The Big Leap

The Big Leap è una scatenata ed emozionante dramedy. La serie segue un variegato gruppo di personaggi in difficoltà  che tenta di dare una svolta alla propria esistenza, partecipando a un reality show di danza, il cui scopo è portare in scena una rappresentazione de Il lago dei cigni, che potrebbe rovinare le loro vite. I protagonisti non sanno quasi nulla sulla danza, ma compensano questa mancanza con la loro unicità, l’umorismo e il desiderio di rivisitare un’iconica storia per adattarla alle loro peculiarità. The Big Leap è un racconto moderno sulle seconde occasioni, la lotta per inseguire i propri sogni. Ispirata al format di un reality show del Regno Unito, The Big Leap è un innovativo show-dentro-uno-show, che accompagna gli spettatori in un viaggio di accettazione personale, body positivity ed emancipazione.

Foto: Sandy Morris/FOX

The Choe Show

In The Choe Show, l’artista famoso in tutto il mondo David Choe utilizza la sua eccentrica, e dirompente visione del mondo per spingere gli spettatori a provare una totale empatia nei confronti degli altri. Dalla casa in cui abitava da bambino, Choe accompagna gli spettatori in un viaggio in cui ricopre il doppio ruolo di ascoltatore compassionevole e di intervistatore che motiva i suoi ospiti. Choe e i suoi ospiti partono per un viaggio di esperienze emotive condivise. Attraverso l’autentica connessione che si crea tra di loro, Choe riesce a fornire un’onesta istantanea delritratto che sta dipingendo. Il creatore di The Choe Show è David Choe, mentre Choe, Matt Revelli e Christopher Chen di Choe Show LLC sono gli executive producer insieme a Hiro Murai e Nate Matteson di Super Frog Entertainment. La serie è diretta da Paco Raterta.

The Wonder Years

Ispirata alla pluripremiata serie Blue Jeans, The Wonder Years è un racconto di formazione ambientato alla fine degli anni ’60 che offre uno sguardo nostalgico su una famiglia afroamericana della middle class che vive a Montgomery, in Alabama, raccontata attraverso gli occhi del fantasioso dodicenne Dean. Ripercorsi con la saggezza dell’età adulta, i divertenti ricordi di Dean mostrano come la sua famiglia visse anni meravigliosi in un periodo turbolento.

Il cast di The Wonder Years è composto da Don Cheadle, che è il narratore della serie nel ruolo di Dean Williams da adulto, Elisha EJ Williams nel ruolo di Dean Williams, Dulé Hill nel ruolo di Bill Williams, Saycon Sengbloh nel ruolo di Lillian Williams, Laura Kariuki nel ruolo di Kim Williams, Julian Lerner nel ruolo di Brad Hitman, Amari O’Neil nel ruolo di Cory Long e Milan Ray nel ruolo di Keisa Clemmons. 

Saladin Patterson è lo sceneggiatore e executive producer. Lee Daniels e Marc Velez di Lee Daniels Entertainment sono gli executive producer insieme al protagonista della serie originale, Fred Savage. La serie è prodotta da 20th Television, parte dei Disney Television Studios. L’episodio pilota è sceneggiato da Saladin Patterson e diretto da Fred Savage. 

Viaggio nel Mercato Nero con Mariana Van Zeller

La pluripremiata giornalista Mariana van Zeller continua con il suo sconvolgente racconto dei mercati neri più pericolosi del mondo criminale. Grazie all’accesso fornito da National Geographic, ciascun episodio segue Mariana mentre si fa strada in un diverso mercato nero o network globale di traffico illecito (dalla metanfetamina alla marijuana e le auto rubate fino alle bande di motociclisti fuorilegge e alla criminalità organizzata dell’Amazzonia), conosce le persone coinvolte e scopre tutto su questi business, per comprendere il funzionamento di questa economia sommersa che genera miliardi e miliardi di dollari. Gli executive producer sono Mariana van Zeller, Darren Foster e Jeff Plunkett per Muck Media.

Foto: National Geographic/Muck Media

Serie senza titolo di BJ Novak

Creata dal pluripremiato attore e sceneggiatore di The Office, è una serie televisiva antologica di FX composta da episodi della durata di mezz’ora che prende spunto dalle questioni più importanti dei nostri tempi per raccontare storie singolari  incentrate sul mondo in cui viviamo oggi. La serie avrà un cast diverso per ogni episodio. Il primo episodio è interpretato da Lucas Hedges, Kaitlyn Dever, O’Shea Jackson Jr., George Wallace, Ed Asner e Brendan Francis Scannell, tra gli altri. Il secondo episodio è interpretato da Jon Bernthal, Boyd Holbrook, Amy Landecker, Beau Bridges, e altri. Novak è l’executive producer e la serie è prodotta da FX Productions.

Welcome to Wrexham

Nel 2020, Rob McElhenney (C’è Sempre il Sole a Philadelphia) e Ryan Reynolds (Deadpool) si uniscono per acquistare la squadra di calcio, sperando di trasformare il club in una storia di successo, per cui tutto il mondo possa fare il tifo. Il problema è che Rob e Ryan non sanno nulla sul calcio e non hanno mai lavorato insieme. Nonostante questo, prendono molto seriamente il loro investimento a Wrexham e sono decisi a migliorare la squadra e comportarsi correttamente con gli abitanti della città.

Fondati nel 1864, i Red Dragons sono una delle squadre di calcio più antiche al mondo e attualmente militano nella National League, la quinta serie del campionato inglese.

Da Hollywood al Galles, Welcome to Wrexham seguirà il corso intensivo di Rob e Ryan per imparare a gestire una squadra di calcio, raccontando anche le sorti di una squadra e una città che contano su due attori per dare speranza e portare un cambiamento in una comunità che ne avrebbe bisogno. Gli executive producer di Welcome to Wrexham sono McElhenney, Reynolds, Nick Frenkel e John Henion. La serie è prodotta da Broadwalk Pictures.

Lupi di Mare

Lupi di Mare, la serie di grande successo di National Geographic, torna in mare aperto seguendo un gruppo di audaci pescatori di Gloucester, Massachusetts, il porto marittimo più antico degli Stati Uniti, mentre si guadagnano da vivere all’inseguimento del prezioso tonno pinna blu. Gli executive producer di Lupi di Mare sono Craig Piligian e Mike Nichols, mentre Lorene Machado è la co-executive producer per Pilgrim Studios.

Foto: PFTV/Eric Goodwin

Y: The Last Man

Y: The Last Man è una nuova serie drama di FX basata sull’acclamata serie di Brian K. Vaughan e Pia Guerra Y – L’ultimo uomo sulla Terra, pubblicata da DC Comics.

Y: The Last Man si svolge in un mondo post apocalittico in cui un cataclisma ha sterminato tutti i mammiferi dotati del cromosoma Y, eccetto un uomo cisgender e la sua scimmietta. La serie segue i sopravvissuti di questo nuovo mondo mentre tentano di ritrovare ciò che hanno perso e al contempo sfruttare questa opportunità per costruire un mondo migliore. Eliza Clarke è la showrunner nonché una degli executive producer insieme a Nina Jacobson, Brad Simpson, Mari Jo Winkler-Ioffreda, Vaughn e Melina Maksoukas. La serie è interpretata da Diane Lane, Ashley Romans, Ben Schnetzer, Olivia Thirlby, Amber Tamblyn, Marin Ireland, Diana Bang, Elliot Fletcher e Juliana Canfield ed è prodotta da FX Productions.

© RIPRODUZIONE RISERVATA