In seguito all’annuncio dell’acquisizione della Marvel Entertainment, Inc da parte della Walt Disney Company, per la cifra stellare di 4 miliardi di dollari, sono trapelate nuove informazioni e curiosità su questo storico accordo tra due delle major più importanti nel mondo dell’intrattenimento. Il contratto dovrebbe entrare in vigore verso la fine dell’anno, quando la Disney acquisirà i diritti di distribuzione di oltre 5.000 personaggi Marvel, il controllo di tutto il licensing, le pubblicazioni e le produzioni cinematografiche e televisive della compagnia fondata dal celebre Stan Lee. La major entrerà così “in possesso” di personaggi storici come Spider-Man, Thor, Hulk, I vendicatori, Iron Man, Capitan America e gli X-Men. Per tranquillizzare tutti quelli che attendono di vedere al cinema i prossimi film di supereroi, è stato annunciato che non avverrà nessun cambiamento sulla tabella di marcia. Tra questi ricordiamo Iron Man 2 (2010), Thor (2011), The First Avanger: Captain America (2012) e I Vendicatori (2012). Inoltre il CEO Marvel, Ike Perimutter, ha ancora in mano la decisione definitiva del posizionamento dei personaggi e in una recente intervista ha dichiarato: «Disney è la casa perfetta per la fantastica produzione Marvel e per tutti i suoi personaggi, grazie alla sua capacità di migliorare e di sviluppare i business dei prodotti su licenza». Qualche anno fa la Marvel aveva rinnovato il contratto con la Paramount per la distribuzione di questi film e aveva appena debuttato nella produzione cinematografica portando sul grande schermo le sue prime due pellicole di successo: L’incredibile Hulk (incasso mondiale: 134 milioni di dollari) e Iron Man (incasso mondiale: 318 milioni di dollari). Tra i film più attesi c’è sicuramente il quarto capitolo di Spider-Man, che vedrà nuovamente Sam Raimi alla regia e che, salvo cambiamenti, uscirà nelle sale il 6 maggio 2011.
Uno dei principali vantaggi di questa acquisizione sarà certamente l’unione e la collaborazione tra queste due major. Il CEO Disney Robert Iger ha infatti dichiarato che sono già iniziati nuovi studi per creare importanti sinergie tra le aziende e che ci sono stati incontri con il direttore creativo della Pixar (azienda acquistata dalla Disney qualche anno fa per 7,4 miliardi di dollari), riguardo allo sviluppo di potenziali progetti. Basti pensare a film come Gli Incredibili o Monster & Co. per immaginare quali fantastiche creazioni possano nascere nel tempo insieme ai creativi della Casa delle Idee (come viene significativamente chiamata la Marvel).
Inoltre, il canale satellitare americano Disney XD, che trasmette già da tempo alcuni cartoni Marvel, inizierà una programmazione molto più intensa e ricca. Tra le ragioni che hanno portato la Disney a compiere una simile scelta nei confronti della Marvel, nata come editrice di fumetti nel 1939 con il nome di Timely Publications, c’è certamente anche il forte appeal che viene riscosso sul pubblico maschile dalle creazioni della ormai ex concorrente, come dichiarato da Robert Iger: «Vorremmo attirare più ragazzi e pensiamo che la Marvel attragga di più questo pubblico. Basti pensare a film come Iron Man e Spider-Man».

Se siete curiosi di leggere il comunicato ufficiale dell’acquisizione Marvel cliccate qui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA