Sarà finalmente un personaggio femminile il protagonista del prossimo film in computer grafica della Disney Pixar, The Bear and the Bow (L’orso e l’arco). A parlarne è stato ieri il direttore creativo della società, John Lasseter che, fresco di Leone d’Oro alla carriera (ricevuto domenica scorsa a Venezia direttamente dalle mani di George Lucas), è giunto a Londra per una presentazione dei nuovi progetti in cantiere nella Casa di Topolino, riportati dal sito di Empire.
Diretto da Brenda Chapman (The Prince of Egypt), The Bear and the Bow racconterà la storia di Merida, principessa scozzese del X secolo, desiderosa di imparare a usare l’arco e correre libera in mezzo a monti e colline, piuttosto che rimanere nel suo bel castello con mamma e papà. Un’eroina ribelle e antesignana dell’emancipazione femminile che nella versione originale avrà la voce di Reese Witherspoon, già doppiatrice di cartoon per Mostri contro Alieni, in cui dava voce alla gigantessa Susan. Il film pare si concentrerà soprattutto sul rapporto tra la principessa e sua madre, la regina Elanor, che avrà la voce di Emma Thompson, mentre Billy Connolly interpreterà Re Fergus e Julie Walters (Becoming Jane) l’antagonista nota con l’epiteto di Wise Woman (Donna Saggia).

Nel corso della presentazione, Lasseter ha mostrato 10 minuti del nuovo Toy Story 2 in 3D che, insieme al primo Toy Story, sarà distribuito (entrambi rimasterizzati in digitale 3-D) il 2 ottobre 2009. La curiosità però era tutta per Toy Story 3 (18 giugno 2010 negli USA, 24 settembre da noi), del quale è stata mostrata qualche clip. Il film (realizzato dallo stesso team dei film precedente) vedrà Andy, il piccolo protagonista dei primi due capitoli, ormai cresciuto e pronto per andare al college, naturalmente senza i suoi amati giocattoli a eccezione dell’amato cimelio Woody. Messi tutti in un sacco dei rifiuti pronti per essere immagazzinati in soffitta i giocattoli si troveranno a un passo dalla fine quando la mamma di Andy per errore lo scambierà per spazzatura. Una novità sarà la presenza nel cast delle voci di Timothy Dalton che interpreterà Mr. Pricklepants, personaggio definito “irritabile” e vestito con un paio di Lederhosen (i tradizionali pantaloni di cuoio tedeschi).

In tema di sequel si è parlato anche di Cars 2 (che arriverà al cinema nell’estate del 2011) di cui il direttore creativo della Disney-Pixar ha rivelato nuovi dettagli. La fiammante macchina da corsa Saetta McQueen (in originale doppiato da Owen Wilson) questa volta si troverà a viaggiare per il mondo per partecipare alla Corsa dei Campioni, che ha luogo in cinque diversi Paesi. Partendo da Tokyo (con una corsa sul Monte Fuji), si farà tappa in Germania nella Foresta Nera, per poi giungere nel Belpaese con una gara chiamata “Porto Corsa” (a quanto pare basato sul Gran Premio di Monte Carlo). Ultimi giri a Parigi e Londra, dove sfrecceremo anche davanti a Buckingham Palace, dove ad attenderci ci saranno delle guardie-Land Rover. Trama portante del film sarà però il caso “hitchcockiano” di scambio di identità che vedrà il buffo Cricchetto Carl Attrezzi immerso nei guai fino al collo dopo aver salvato l’agente segreto inglese Finn McMissile (una Aston Martin).

Buone notizie anche per i fan dell’orsetto ghiotto Winnie The Pooh che tornerà sul grande schermo al cinema nella primavera del 2011 con un lungometraggio che rielabora cinque fiabe inedite di A.A. Milnel, sarà curato da Burny Mattinson (che collaborò con Walt Disney in persona ai primissimi film di Pooh) e dai registi Steve Anderson, Clark Spencer e Don Hall.

A Natale 2010 infine vedremo la prima fiaba Disney realizzata in computer grafica: Raperonzolo, che avrà la voce di Mandy Moore. A incuriosire non poco è la descrizione della fuga che la dolce fanciulla metterà in atto: a quanto pare userà la propria fluente chioma (lunga 21 metri) in stile Indiana Jones!

© RIPRODUZIONE RISERVATA