Racconti da Stoccolma di Anders Nilsson, vincitore del premio Amnesty International al Festival di Berlino ha ricevuto dalla censura il divieto ai minori di 14 anni. Vieri Razzini, direttore artistico di Teodora Film, che distribuisce il film in 29 cinema, ha definito “miope» questa decisione e ha commentato: “è un film contro la violenza, di cui la stampa italiana ha già riconosciuto il valore. Intanto film di violenza, dove la violenza è fine a se stessa, inducendo comportamenti coatti e avallando l’irresponsabilità, continuano a passare indenni attraverso le maglie della censura. Il divieto ci sembra tanto più miope in quanto Racconti da Stoccolma parla di violenza sulle donne ed è basato su fatti reali». Oldoz Javidi, Lia Boysen, Reuben Sallmander e Bibi Andersson sono tra gli interpreti del film, costituito di tre storie intrecciate ispirate a fatti di cronaca, dove sullo sfondo della capitale svedese i protagonisti, vittime di violenza, decidono di ribellarsi e rompere il silenzio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA