Il trailer del Comic-Con ci ha lasciato una sensazione piuttosto netta: Rick avrà il suo bel da fare con gli abitanti di Alexandria anche nella sesta stagione di The Walking Dead. E ce lo conferma anche la versione sottotitolata in italiano della preview, diffusa da Fox TV (lo trovate in fondo all’articolo). Lo sceriffo ha dimostrato a Deanna e soci che se vogliono sopravvivere nel mondo reale devono imparare a difendersi e a uccidere, senza stare semplicemente rintanati dietro le mura della loro cittadina. Perché in tempi di Apocalisse zombie, il paradiso non esiste. L’incontro con Morgan, però, destabilizzerà ulteriormente le dinamiche, perché il personaggio di Lennie James è l’opposto di quello visto nella terza stagione, quando era ancora sconvolto dalla perdita di suo figlio. Ora, il vecchio amico di Rick predica una calma zen, atteggiamento che non può evitare di finire in contrasto con l’atteggiamento dello sceriffo, determinato a proteggere famiglia e amici a qualsiasi costo.

È lo stesso James a confermare l’attrito in un’intervista rilasciata proprio a San Diego: «Morgan ora è in pace e sembra davvero essere la persona che abbiamo intravisto nella quinta stagione. Il suo nuovo stile di vita lo metterà in conflitto non solo con Rick, ma anche con tutta la comunità di Alexandria. La differenza fondamentale tra lui e Rick, è che Rick ogni mattina si sveglia pensando “Che cosa posso fare per il mio gruppo?” mentre Morgan, da quando ha perso suo figlio Duane, si chiede “Che cosa posso fare per me?”».

E aggiunge: «In questa stagione vedremo Morgan in lotta su tre fronti: con se stesso, con le persone che lo circondano e di cui ancora non si fida e con gli zombie. Tutto per diventare la persona che sta cercando di essere».

La sesta stagione di The Walking Dead tornerà su Fox il 12 ottobre in contemporanea con gli USA. Di seguito, il trailer sottotitolato:

© RIPRODUZIONE RISERVATA