Manca davvero pochissimo alla release dell’attesissimo Doctor Strange , il nuovo cinecomic Marvel che racconterà le origini del Mago Supremo interpretato da Benedict Cumberbatch, e da oltreoceano arrivano le prime recensioni del film diretto da Scott Derrickson.

Vi ricordiamo che Doctor Strange arriverà nelle sale italiane il prossimo mercoledì, 26 ottobre 2016. Nel cast, tra gli altri, anche Chiwetel Ejiofor, Tilda SwintonRachel McAdams Benedict Wong.

Qui una selezione delle recensioni comparse online:

«Un forte inizio per il nuovo franchise della Marvel. Coinvolgente, con un cast assemblato intelligentemente e, tra le altre cose, determinato a sfidare Christopher Nolan nel piegare e modificare famosi paesaggi urbani per ottenere un effetto incredibile agli occhi. Apparentemente basato sul misticismo tipico orientale, questo film d’azione è diverso quanto basta per crearsi un solido spazio tra gli altri cinecomic» [The Hollywood Reporter]

«Sarà molto difficile confrontarlo con qualsiasi cosa vista finora, almeno nel cinema. Pensatelo a un mix tra Inception e la perla degli anni ’80 Stati di allucinazione. In più abbiamo scene d’azione – alcune davvero eccitanti – e battaglie molto fantasiose, dove i protagonisti piegano la realtà per sconfiggere l’avversario. Purtroppo le stesse cose non si possono dire della storia, che ripercorre percorsi visti più e più volte» [Comic Book Movie]

«Le performance sono decisamente entusiasmanti: Cumberbatch è affascinante e frizzante, nonostante sia pieno di sé riuscirà ad affrontare le sue paure. La Swinton fa grande uso delle sue incredibili capacità e Rachel McAdams (nei panni della futura fidanzata di Strange) aiuta la storia a mantenere i piedi per terra nonostante tutti i bizzarri sviluppi. Purtroppo Mikkelsen non è sfruttato al massimo delle sue capacità» [The Wrap]

«La maggiore conquista di questo film è quella di aver espanso con successo l’Universo Cinematografico Marvel. L’aver inserito questo tipo di magia e poteri come mai prima darà nuova linfa a questo universo» [IGN]

«Tagliato fuori dal club di playboy quali Tony Stark o Bruce Wayne, Stephen Strange sarebbe potuto diventare uno dei supereroi più insopportabili di sempre. Ma la determinazione del personaggio, profondamente insicuro e sempre alla ricerca di qualcosa che dimostri il suo valore, fa di Doctor Strange il film Marvel più soddisfacente dai tempi di Spider-Man 2 e ricorda in vago modo l’epico Unbreakable – Il predestinato di M. Night Shyamalan». [Variety]

«È l’aggiunta più eccitante al loro universo espanso dai tempi di The Avengers» [Indiewire]

Cosa ne pensate?

© RIPRODUZIONE RISERVATA