Dagli Usa ottime recensioni per Dunkirk

Arrivano dagli States, dove il film uscirà il 19 luglio, le prime recensioni del war movie Dunkirk e dai primi feedback pare proprio che Christopher Nolan abbia fatto centro. Il Tomatometer di Rotten Tomatoes – sito che elabora la media dei voti di tutte le recensioni apparse online – segna addirittura quota 98%, con il 99% degli utenti interessati a vederlo.

La critica ha riconosciuto all’unanimità la capacità di Nolan di riuscire a raccontare con un intreccio perfetto la ritirata degli alleati da tre punti di vista differenti: terra , aria e mare. «Non c’è dubbio che qui la vera star sia Nolan», ha commentato Peter Debruge di Variety, «che è riuscito a intrecciare perfettamente tre piani cronologici mantenendo ben nascosti fino alla fine i punti in cui si intersecano». «È qualcosa di viscerale, è quel tipo di regia ad alto budget che mi piace definire arte», ha dichiarato invece Chris Nashwaty di Entertainment Weekly, «Ed è anche, a mani basse, il miglior film dell’anno».

Secondo David Ehrlich di Indiewire «È un film stupefacente, uno spettacolo crudo in cui si cerca l’ordine nel caos più totale. È il film più contraddittorio di Nolan e – non a caso – anche il suo lavoro migliore».

«Il film di Nolan è un capolavoro. È un’incredibile storia di sopravvivenza raccontata in 106 minuti elettrizzanti», ha scritto Lindsay Bahr di Associated Press.

Super positiva anche la recensione di Hollywood Reporter: «Dunkirk è un capolavoro impressionista. È un film di guerra come pochi altri, che impiega una tela immensa e costosa per dare una visione d’insieme attraverso momenti isolati, spesso privati, realizzati in maniera brillante».

E ancora:

«Nolan  ha realizzato un film di guerra coinvolgente che celebra il lato buono delle persone rendendo bene anche il fatto che non c’è vittoria senza sacrificio», Brian Truitt di USA Today

Nick De Semlyen, per Empire: «Si tratta di un’unica sequenza spettacolare, enorme e resa in maniera incredibile, diluita in un lungometraggio. Dunkirk ti chiude dentro a una pentola a pressione e la mette sul fuoco».

Infine la critica ha apprezzato la scelta del cast, basato per la maggior parte su star emergenti come Fionn Whitehead, Tom Glynn-Carney, Jack Lowden e la pop star Harry Styles, la cui perfomarce ha destato grandi curiosità fin dall’annuncio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film