È morto oggi, all’età di 87 anni e in seguito alle conseguenze di un infarto, Elmore John Leonard Jr., o più semplicemente Elmore Leonard. Romanziere e sceneggiatore per cinema e tv, è stato tra i più importanti autori di pulp, thriller e crime stories, e ha influenzato generazioni di romanzieri e filmmaker fin dagli anni Cinquanta, quando pubblicò i suoi primi romanzi western.

Il rapporto di Leonard con il cinema, poi, era particolarmente stretto: ventisei tra romanzi e racconti da lui scritti sono poi diventati film (diciannove) o serie tv (le rimanenti sette), con alcuni esempi clamorosi di opere che hanno acquistato ancora più notorietà con il passaggio al cinema. Basta pensare a Get Shorty con John Travolta e Gene Hackman, ironicamente romanzo che parla (anche) di cinema, o a Jackie Brown di Quentin Tarantino, ispirato al suo Rum Punch. E anche in televisione Leonard ha lasciato il suo segno: suo è il soggetto che sta dietro a Justified, thriller a tinte western con Timothy Olyphant, il cui personaggio nasce su carta, nel 1993, nel romanzo Pronto.

Si potrebbe, insomma, andare avanti all’infinito a spiegare perché Elmore Leonard è stato uno dei romanzieri più importanti per la Hollywood contemporanea, citando per esempio il suo Quel treno per Yuma, o persino le sue opere meno riuscite come quell’Out of Sight che diventò, nel 1998, film con George Clooney e Jennifer Lopez. Ma forse non è necessario: basta un giro sulla sua pagina IMDb per farsi un’idea, oppure la considerazione che, ancora nel 2013, film tratti dai suoi romanzi continuano a saltare fuori a Hollywood – è il caso di Life of Crime, prequel di Jackie Brown che sarà a Toronto in una versione cinematografica con Jennifer Aniston. Insomma, che lo conosciate per i suoi romanzi, i suoi racconti o anche solo per i film nati dalla sua penna, su una cosa possiamo tutti concordare: quella di Elmore Leonard è una perdita dura da digerire, e il suo talento ci mancherà moltissimo.

Fonte: TMZ
Foto: Getty Images

© RIPRODUZIONE RISERVATA