È morto a 94 anni Gian Luigi Rondi. Decano della critica cinematografica e in passato direttore della Mostra del Cinema di Venezia era presidente a vita dell’Accademia del Cinema Italiano e dell’Ente David di Donatello, ovvero l’Oscar del cinema italiano.

Nato a Tirano, in Valtellina, il 10 dicembre 1921 fu anche sceneggiatore (ha collaborato con registi del calibro di Joseph L. Mankiewicz e René Clair) e iniziò la su carriera giornalistica dalle colonne de “Il Tempo”.

Direttore della Mostra nel 1983 e per quattro anni consecutivi, dal 1993 al 1997 è stato anche presidente della Biennale di Venezia. Commissario straordinario della Siae, è stato presidente dell’Accademia del Cinema Italiano e dal 1958 dell’ente che assegna i David di Donatello, i premi più importanti per il cinema del nostro Paese.

Era anche Cavaliere di Gran Croce e Grande Ufficiale della Repubblica Italiana e Legion d’Onore di Francia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA