La TriStar Pictures ha annunciato di aver acquisito i diritti di distribuzione globali del sequel di Trainspotting. Il film verrà diretto nuovamente da Danny Boyle e vedrà il ritorno di tutto il cast: Ewan McGregor (Mark Renton), Johnny Lee Miller (Sick Boy), Robert Carlyle (Begbie) ed Ewan Bremner (Spud).

Le riprese avranno inizio tra la primavera e l’estate del 2016 e il film uscirà quindi nelle sale nel 2017, festeggiando così il 21simo anniversario del film originale (e non il 20° come annunciato in precedenza).

Ecco cosa racconta Danny Boyle della sceneggiatura scritta da John Hodge:  «Sono passati 20 anni da quando abbiamo incontrato questi personaggi e la sceneggiatura di John Hodge esplora brillantemente quello che è successo a loro e a noi negli anni successivi. Siamo grati a Tom e Hannah per il loro sostegno e non vediamo l’ora di andare avanti».

Queste, invece, le parole delle produttrice Hannah Minghella:  «Trainspotting è stato un film di culto per me. Come per quasi tutte le persone della mia età, ho avuto il poster “Choose Life” sulla parete della mia stanza nel dormitorio dell’università. Ho sognato di lavorare con Danny da allora, quindi l’opportunità di collaborare al sequel è davvero un sogno che si avvera. Rappresenta perfettamente il tipo di film che voglio fare con la TriStar».

Il sequel non avrà il titolo Porno, romanzo di Irvine Welsh da cui è tratta la storia del sequel, e che vede i quattro personaggi principali impegnati nel settore della pornografia. In  merito al titolo, ecco cosa racconta, scherzosamente, Boyle: «Stiamo pensando di intitolarlo “T2”, ma ci potrebbero essere alcuni problemi con James Cameron. Dovrò mendicare e dovremo andare da James Cameron a dirgli “Cosa ne pensi?”».

Noi non stiamo più nella pelle, e voi?

Fonte: Movieweb

© RIPRODUZIONE RISERVATA