Momento d’oro per lo scrittore americano Dennis Lehane: dopo il successo dell’adattamento cinematografico del suo Gone Baby Gone , brillante esordio alla regia di Ben Affleck, e in attesa di quello di Shutter Island, firmato Martin Scorsese che riconferma il sodalizio con Leonardo DiCaprio, arriva l’ok di Sam Raimi a un film tratto da The Given Day, romanzo di imminente pubblicazione che Hollywood, a quanto pare, ha acquistato sulla fiducia. Da quanto è finora trapelato, il libro, ambientato nella Boston del 1919, racconterà la storia di alcuni reduci della prima guerra mondiale che al ritorno a casa scoprono di essere stati contagiati dalla terribile spagnola, l’influenza che dal marzo del 1918 al giugno del 1920 fece oltre 20 milioni di morti, dall’Artico all’oceano Pacifico. «Penso che sia il lavoro più ambizioso di Lehane», ha detto Raimi, «perché lega eventi di quasi un secolo fa a sfide che dobbiamo affrontare ancora oggi». Per l’occasione, Raimi, impegnato a girare anche la nuova spy-story di Jack Ryan per la Paramount, rinnoverà la sua collaborazione con la Columbia, la casa che ha prodotto la trilogia di Spider Man, in attesa della sceneggiatura del quarto capitolo, affidata a James Vanderbilt.

Da.Mo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA