Dopo il Batman Returns del 1992 Tim Burton si mise al lavoro sul terzo Batman. Michael Keaton avrebbe ricoperto nuovamente il ruolo dell’Uomo Pipistrello, ma questa volta avrebbe avuto al suo fianco Robin, che si sarebbe unito all’eroe col cappuccio per combattere L’Enigmista. Era così avanti con la produzione che Rene Russo era stata scritturata come innamorata di Bruce Wayne e che Marlon Wayans era già stato scelto come Robin, tanto che gli era stato già infilato addosso il costume del “Ragazzo Meraviglia”.

Le cose presero una brutta piega quando la Warner Bros. chiese a a Burton di sfumare gli elementi più dark affinché non fossero ai livelli di Batman Returns. Sentivano che quel film era troppo oscuro per le famiglie e che avrebbe inficiato la sua performance al box office e nella vendita del licensing. Burton non si piegò e così WB lo rimpiazzò con Joel Schumacher. Burton rimase come produttore. Schumacher abbandonò la strada di Burton e, a causa di ciò, Michael Keaton uscì dal progetto. Marlon Wayans venne rimpiazzato da Chris O’Donnell, ma gli venne data paga piena. Quando Val Kilmer venne preso a bordo, Schumacher si convinse che la Russo era troppo vecchia per essere l’oggetto d’amore di Batman e così anche lei alla fine se ne andò. Alla fine, si arrivò al Batman Forever del 1995.
Tutto quello che ci rimane del Batman 3 di Burton è molto poco. Qui sotto c’è il concept art che il costume designer Bob Ringwood aveva creato per il costume di Robin. Forse Marlon Wayans lo avrebbe indossato, forse no. Non lo sapremo mai…
© RIPRODUZIONE RISERVATA