Si chiama Tamia, sogna il principe azzurro, ed è la prima principessa di colore della storia della Disney. è lei la protagonista di The Princess and the Frog, lungometraggio d’animazione che segna il ritorno della casa di Topolino alla tradizionale animazione 2D, dopo l’esperimento intermedio del corto How to Hook Up Your Home Theater uscito l’anno scorso solo nelle sale americane. John Lasseter, nuovo direttore creativo dopo la fusione con la Pixar, ha deciso di lasciare carta bianca ai suoi artisti, che per questa storia ambientata nel quartiere francese di New Orleans all’epoca d’oro del jazz hanno optato per un ritorno al passato. Niente più carta e matite, però, ma molto più avveniristiche tavolette grafiche che velocizzano la lavorazione digitale. Dirigono John Musker e Ron Clemens, già dietro al successo del pluripremiato Aladin (1992), con colonna sonora di Randy Newman. L’appuntamento nelle sale è per l’anno prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA