Il gigante dell’intrattenimento ha presentato lunedì una nuova compagnia, la Disneynature, dedicata alla produzione di documentari sulla natura per il grande schermo, che inizierà la sua attività nel 2009 con l’uscita del primo titolo, Earth, diretto dall’inglese Alastair Fothergill. La nuova avventura segna una delle mosse più lungimiranti da parte della major hollywoodiana sull’onda del successo del documentario di Al Gore sul surriscaldamento globale, Una scomoda verità. «Il nostro successo sarebbe quello di portare grandi film-evento, come solo quelli sulla natura riescono a essere, al pubblico di tutto il mondo e alle generazioni future», ha raccontato il portavoce della Walt Disney Studios Dick Cook. «Obettivo della Disneynature», ha continuato Cook, «sarà quello di produrre un film all’anno». La nuova compagnia sarà capitanata da Jean-Francois Camilleri, un executive veterano della Disney in Francia che ha co-prodotto la sorpresa del 2005, La marcia dei pinguini, vincitore dell’Oscar come miglior documentario proprio l’anno precedente la vittoria di Una scomoda verità. Earth uscirà negli Usa il 22 aprile 2009 e si tratterà di un adattamento della serie di documentari televisivi della BBC Planet Earth. Narrato dall’attore James Earl Jones (il padre di Eddie Murphy ne Il principe cerca moglie, nonché voce originale del padre del leone Simba nel film d’animazione Disney Il re leone), la storia racconterà diversi tipi di migrazioni di animali, dagli orsi polari agli elefanti fino alle balene, nel corso di un anno. Altri film in cantiere della Disneynature sono Chimpanzee e Big Cats, entrambi ambientati in Africa e diretti da Fothergill; Oceans dei francesi Jacques Perrin (Il popolo migratore) e Jacques Cluzaud; e Naked Beauty: A Love that Feeds the Earth, sullo spettacolo delle piante in fiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA