Melancholia di Lars von Trier è il miglior film europeo del 2011 agli European Film Awards, assegnati il 3 dicembre a Berlino. La pellicola è stata premiata anche per la migliore fotografia (Manuel Alberto Claro) e per la migliore scenografia (Jette Lehmann). Migliore regista è risultata Susanne Bier per In un mondo migliore, mentre per quanto riguarda gli attori sono strati premiati Tilda Swinton per …E ora parliamo di Kevin e Colin Firth per Il discorso del re, film che ha ricevuto anche il premio al montaggio (Tariq Anwar) e il The People’s Choice Award, ovvero il premio del pubblico. A Jean-Pierre e Luc Dardenne è andato il riconoscimento per la sceneggiatura di Il ragazzo con la bicicletta, a The Artist quello per il miglior compositore (Ludovic Bource); Adem di Hans Van Nuffel è risultato il film rivelazione, Pina di Wim Wenders il miglior documentario e Chico & Rita di Tono Errando, Javier Mariscal e Fernando Trueba il miglior film d’animazione. Unico premio italiano quello al corto di Terry Gilliam The Wholly Family, prodotto nel nostro paese da Pasta Garofalo, oltre a uno speciale premio onorario a Michel Piccoli, protagonista di Habemus Papam. Infine è stato premiato alla carriera il regista britannico Stephen Frears; l’attore danese Mads Mikkelsen ha ricevuto il premio European Achievement in World Cinema e la produttrice spagnola Mariela Besuievskyil Co-Production Award di Eurimages.

© RIPRODUZIONE RISERVATA