è nato dalla penna fantasiosa di sir Arthur Conan Doyle alla fine del XIX secolo (il primo di otto racconti incentrati su di lui, Uno studio in rosso, è del 1887), eppure il suo fascino perdura tuttora. Un nuovo film su Sherlock Holmes, l’investigatore dal fiuto infallibile e dal metodo scientifico, è stato appena affidato dalla Warner Bros. a Guy Ritchie, ormai ex Mister Madonna. Il progetto inizialmente doveva essere diretto da Neil Marshall (The Descent – Discesa nelle tenebre), ora è invece passato al regista di The Snatch – Lo strappo, che sta lavorando a uno script di Michael Johnson ispirato a un romanzo a fumetti di Lionel Wigram. La novità starà nella nuova visione che il regista darà di Holmes (interpretato da Basil Rathbone in numerose pellicole degli anni ’40), a cui sarà dato un tocco vagamente alla James Bond: astuto, ma anche dedito a discipline sportive come la boxe e la scherma.

Ev.An.

© RIPRODUZIONE RISERVATA