Il femminismo è il grande — grandissimo — protagonista di questo mese su Elle UK. E con esso, Emma Watson, ragazza, attrice e ambasciatrice presso le Nazioni Unite per la parità di genere.

Intervistata dall’editore-in-capo Lorraine Candy, la Watson si è confessata e si è raccontata. Da quando era più piccola e ha visto le difficoltà di suo padre nel crescere da solo, dopo il divorzio, lei e suo fratello, ai primi “problemi” sul set, quando divenne oggetto di sessismo in Harry Potter.

Ventiquattro anni sono decisamente pochi per una donna così — una donna che è cresciuta velocemente e che nella lotta alla parità di genere ha trovato, come ha confessato lei stessa, la sua giustificazione al successo.

Leggi anche: La prima foto di Emma Watson in Colonia

Fonte: Elle UK

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA