Questo Lunedì, Emile Hirsch (straordinario protagonista di Into the Wild e Milk) è stato giudicato colpevole di aggressione, in seguito a un alterco al Sundance Film Festival, avvenuto il 25 Gennaio. L’attore avrebbe quasi strangolato la produttrice esecutiva della Paramount Daniele Bernfeld, e per tale gesto è stato condannato a 15 giorni di prigione e 50 ore di servizi sociali: il rischio era di passare cinque anni in carcere.

Hirsch ha parlato dinanzi alla corte ammettendo che per il suo comportamento «non c’erano scuse», che è stato «sbagliato e avventato». Si è poi scusato con la Bernfeld. La donna, però, ha dichiarato nella sua deposizione in tribunale che l’interprete avrebbe meritato una punizione più severa.

Secondi i documenti della corte, Hirsch era ubriaco quando ha assalito la donna, spingendola sul pavimento e tentando di soffocarla. Questo venerdì l’avvocato dell’attore, Robert Offer, ha affermato che «Emilie aveva consumato un’enorme quantità di alcool quella sera, e non si ricorda niente di ciò che è successo».

Fonte: Variety
Foto: Getty

© RIPRODUZIONE RISERVATA