Nel Trono di Spade non si spoglia dal 2013, ultima volta che l’abbiamo vista in topless. Una scelta precisa quella di Emilia Clarke, un po’ controcorrente rispetto alla tradizione dello show HBO, che non si è mai fatto problemi nel mostrare i suoi protagonisti come mamma li ha fatti. Cosa per cui spesso è stato attaccato in America, tanto da essere definito persino “pornografico”. L’attrice di recente è tornata sull’argomento intervistata dal Daily Mail. Non ha parlato della serie di George R.R. Martin nello specifico, ma di come il piccolo schermo oggi abusi di scene di sesso spesso gratuitamente: «Per me ci dovrebbe essere più discrezione, non sopporto quando il sesso ti viene sbattuto in faccia senza motivo. Ho sempre pensato che lasciare spazio all’immaginazione sia molto più stimolante dell’atto in sé. Oggi la maggior parte delle scene di sesso che vediamo in tv o nei film sono gratuite e vengono utilizzate solo per attirare il pubblico».

Chissà se gli autori del Trono di Spade avranno preso appunti.

Fonte: Daily Mail
Foto HP: Getty Images 

© RIPRODUZIONE RISERVATA