In molti si sono chiesti se il finale di Il cavaliere oscuro – Il ritorno sia il sogno di Alfred o sia realtà e forse non tutti hanno trovato una risposta, considerando soprattutto che un chiarimento ufficiale da parte di Christopher Nolan non c’è mai stato. Certo, alla luce dell’estetica e della poetica del regista, e Inception rappresenterebbe il caso esemplare, immaginare che l’happy ending sia onirico non sarebbe del tutto sbagliato, ma per quanti fossero rimasti ancora nel dubbio, una dichiarazione del diretto interessato, il Cavaliere Oscuro in persona aka Christian Bale, mette un punto fermo sulla questione.

Insomma: Batman muore nell’esplosione della bomba che avrebbe distrutto Gotham City o riesce a sopravvivere tanto da potersi godere una visita a Firenze in compagnia Selina Kyle? «Alfred sarebbe stato felice di vedermi vivo e ormai fuori dalla vita da Batman, come avrebbe sempre desiderato per me», spiega Bale in un’intervista in occasione della campagna promozionale di Exodus: Dei e Re. «Lo trovo molto interessante, e in molti film mi piace pensare che la risposta giusta sia quella data dal pubblico. Ma in questo caso io penso che no, non si tratti di un sogno, ma che succeda davvero e che alla fine Bruce sia felice di essersi finalmente liberato dal privilegio, che dopo tutto era anche un peso, di essere Bruce Wayne».

Stando così le cose, Lucius Fox (Morgan Freeman) avrebbe dunque suggerito a Batman di programmare il Batplane con il pilota automatico, in modo che l’esplosione non causasse alcuna vittima. Ad ogni modo, nonostante l’opinione di Bale, il finale resta aperto all’interpretazione, certo è che l’ipotesi della fuga del Cavaliere Oscuro è quanto mai attendibile.

Di seguito, le dichiarazioni di Christian Bale:

Fonti: CBM, Collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA