A dieci anni dall’uscita de I segreti di Brokeback Mountain Jake Gyllenhaal (che vedremo presto al cinema con Southpaw) si è lasciato andare a commoventi dichiarazioni sul collega e amico Heath Ledger, tragicamente scomparso nel 2008, a soli 29 anni.

«Mi manca come essere umano, e mi manca lavorare con lui. È triste pensare che non potremo più vedere la sua bellezza. Era una persona fantastica, ma anche descrivendolo così non ci si avvicina a dire quello che realmente è, che era.»

Alla domanda se la morte di Ledger lo avesse portato a riflettere sul suo lavoro, ha poi risposto così:

«Cerco sempre di instaurare sul set relazioni più vere possibili, perché so che è prezioso. E non solo so che questa carriera può finire da un momento all’altro, ma so anche che la vita è preziosa. La morte di Heath mi ha fatto apprezzare ancora di più le cose che contano, e allontanarmi da quelle che invece non sono importanti.»

Fonte: NPR

© RIPRODUZIONE RISERVATA