Eurimages, fondo di coproduzione del Consiglio d’Europa, nella seduta del 16-18 dicembre che si è tenuta a Parigi, ha stanziato 4,9 milioni di euro per 15 coproduzioni. I progetti finanziati sono: Adalet di Ali Ozgenturk (Turchia, Ungheria); Desert Flower di Sherry Hormann (Germania, Austria, Francia); Joueuse di Caroline Bottaro (Francia, Germania); La Chanteuse de Tango di Diego Martinez Vignatti (Belgio, Argentina, Francia, Olanda); La Domination masculine (documentario) di Patric Jean (Francia, Belgio); Les Lascars (animazione) di Albert Pereira Lazaro ed Emmanuel Klotz (Francia, Germania); L’incident di Alain Resnais (Francia, Italia); Lourdes di Jessica Hausner (Austria, Francia, Germania); Marenglen (Den Tha Gineis Ellinas Pote) di Filippos Tsitos (Grecia, Germania); Max Manus di Espen Sandberg e Joachim Ronning (Norvegia, Germania); Occi vs. the World (Swansong) di Conor McDermottroe (Irlanda, Germania); Oorlogswinter di Martin Koolhoven (Olanda, Belgio); Turneja di Goran Markovic (Serbia, Bosnia Erzegovina); Unter Bauern di Ludi Boeken (Germania, Francia); Vents de sable, Femmes de roc (documentario) di Nathalie Borgers (Austria, Belgio). Hanno inoltre ricevuto i finanziamenti europei 25 distributori per l’uscita di specifici film fuori dai confini nazionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA