Le numerose scene di sesso nel suo ultimo film, Deception, hanno lasciato esausto Ewan McGregor. L’attore scozzese, che nel film diretto da Marcel Langenegger ha il ruolo di un annoiato contabile che entra a far parte del mondo ambiguo e invitante di un club a luci rosse tramite un suo collega (Hugh Jackman), ha trascorso molti giorni di riprese a girare scene bollenti con diverse ragazze discinte. Ha raccontato all’inglese Daily Express: «Venivo presentato a una ragazza e giravo la mia scena di sesso con lei e, il tempo di un caffè, tornavo sul set e di nuovo “Piacere, sono Ewan” a un’altra ragazza, e subito via i vestiti un’altra volta. Ho girato molte scene di sesso nella mia carriera, credetemi», ha continuato l’attore, «ma questa era tutta un’altra storia!». La 37enne star è inoltre spiaciuta per il titolo della pellicola che, crede, non inviterà la gente ad andarlo a vedere: inizialmente era The Tourist, poi The List e ora, appunto, Deception (letteralmente “Inganno” o “Illusione”). «Trovo che sia un titolo orribile, suona come quello di un pessimo film. Penso proprio che abbiano sbagliato in pieno». Oltre a McGregor e Jackman, nel cast del film c’è anche Michelle Williams (con McGregor in una scena del film).

© RIPRODUZIONE RISERVATA