Ezra Miller protagonista di Flashpoint

Ezra Miller è impegnato in questi giorni nella promozione del suo prossimo film, Animali Fantastici e Dove Trovarli. Per l’occasione, però, non potevano mancare domande sul suo altro progetto in cantiere: Justice League diretto da Zack Snyder e lo standalone dedicato a The Flash.

In particolare, l’attore si soffermato a raccontare la relazione che si è creata fra il suo Barry Allen e il Batman di Ben Affleck: «Penso che alla base della loro relazione ci sia qualcosa di particolare. Da un lato abbiamo un ragazzo molto emozionato, mentre dall’altra parte un uomo che si aspetta sicuramente qualcosa. Si vedono come riflessi l’uno nell’altro. Bruce però rappresenta l’idea di quello che dovrebbe essere un vero supereroe. Io lo vedo come un veterano nella lotta fra il bene e il male. Barry è ancora molto emozionato e vede tutto come una cosa più divertente. Hanno molto da imparare l’uno dall’altro come in tutte le grandi amicizie. Penso sia un rapporto davvero affascinante».

Miller ha poi commentato l’abbandono di Rick Famuyiwa alla regia di The Flash, rivelando cosa secondo lui sia indispensabile per dirigere il film DC: «Penso che la qualità più importante sia avere una mentalità aperta. Penso che The Flash debba essere una storia sentita con il cuore. Perché è da lì che i fulmini provengono davvero…».

Cosa ne pensate?

Vi ricordiamo che Justice League arriverà nelle sale il 23 novembre 2017, mentre The Flash è previsto per marzo 2018, ma il cambio di regia potrebbe rimettere tutto in discussione.

Fonte: CB, CB

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film