Dopo il grande successo di Fast & Furious 7 (oltre un miliardo e mezzo di dollari nei botteghini mondiali), la Universal si è ovviamente precipitata ad accendere i motori su un nuovo capitolo della saga, l’ottavo. Eppure, nonostante ogni possibile entusiasmo e il coinvolgimento dello sceneggiatore Chris Morgan, a tutt’oggi il sequel rimane ancora fermo al punto di partenza. Il motivo? Un problema di quelli che non si possono certo ignorare: l’assenza di un regista a bordo!

Inizialmente, il nome su cui la major puntava era ovviamente James Wan, il regista dell’ultimo film, che però ha preferito passare alla New Line per lavorare su The Conjuring 2, di cui lui stesso ha diretto il capostipite. Il secondo nome in lista era invece Justin Lin (che ha curato ben 4 film della saga), ma il cineasta era ormai immerso a tempo pieno sul set del nuovo Star Trek.

Praticamente senza direzioni, la Universal avrebbe allora cercato di allargare i propri orizzonti, provando a coinvolgere diversi veterani dell’action anche estranei al franchise (a iniziare da Jaume Collett-Serra, l’uomo dietro Non-Stop e Run All Night – Una notte per sopravvivere), senza però ottenere risultati. Insomma: la freddezza assoluta, nessun pilota all’orizzonte e pulsioni vitali a zero, per il momento.

Riusciranno Dominic Toretto e soci a trovare una mano guida entro tempi brevi? In proposito, non avreste mica qualche amico da proporre per il lavoro?

Fonte: THR

© RIPRODUZIONE RISERVATA