Alice nella città alla Festa del Cinema di Roma

Assegnati stamattina i premi di Alice nella città, sezione parallela e autonoma della Festa del Cinema di Roma dedicata alle giovani generazioni.

Miglior Film della selezione Young Adult è The Best of All Worlds dell’austriaco Adrian Goiginger, definito dalla giuria (composta da 20 ragazzi/e provenienti da tutto il territorio nazionale) «un’ opera ruvida, una matura dichiarazione d’amore di un figlio nei confronti della madre. Un racconto potente che, con fantasia e speranza, non racconta ai bambini che i mostri esistono, ma che possono essere sconfitti».

Il Premio Camera D’oro Alice/Taodue dedicato alle opere Prime o Seconde è stato invece assegnato a Blue My Mind di Lisa Bruhlmann. Una decisione, questa, presa dalla giuria formata da Trudie Styler, Camilla Nesbitt, Barbora Bobuľová, Andrea Delogu, Marco Danieli, Zoe Cassavetes e Nicola Guaglianone con la seguente motivazione: «Un racconto di formazione che si trasforma in fantasy, una storia di mutazione e di trasformazione. Un esordio che stupisce ed ha anche in se un messaggio liberatorio».

Infine, Metti una notte di Cosimo Messeri si porta a casa il Premio della Roma Lazio Film Commission per la sezione Panorama Italia, mentre La mia vita da zucchina di Claude Barras ottiene un riconoscimento per il decennale del Premio Lux.

© RIPRODUZIONE RISERVATA