Si è conclusa la sesta edizione del Festival del Cinema Nuovo, dedicato alle opere realizzate da persone diversamente abili. Dal 15 al 18 ottobre il Cinema-Teatro di Gorgonzola ha accolto le 110 opere inviate dall’Italia e dall’estero suddivise nelle sezioni Corto (opere entro i 20 minuti) e Cortissimo (di massimo 6 minuti) per quattro serate a ingresso libero. A vincere l’ambito Girasole e il premio di 2.500 euro per la sezione Corto è stata l’opera Luigi Malabrocca: La maglia nera (rievocazione di una figura minore, ma a suo modo storica, del ciclismo italiano: il perenne ultimo della fila) della Cooperativa Sociale Insieme arl Onlus di Melzo (Mi). Premiato nella sezione Cortissimo La vita le bela (remake del videoclip di Cochi e Renato del 1974) del Centro Diurno Disabili La Mongolfiera di Brescia che ha ricevuto, oltre al Girasole, anche il premio di 500 euro. Finalità del festival, al quale hanno partecipato opere provenienti da tutta l’Italia, dall’Europa e da paesi extraeuropei (Libia, Ghana, Congo, Nigeria, Nazareth, Canada e Repubblica Domenicana),  è quella di favorire la cultura sociale della disabilità attraverso nuove proposte di integrazione e con attività cinematografiche con disabili inseriti in Comunità diurne e/o residenziali, rendendoli attori protagonisti. Un obiettivo che la manifestazione tenta di raggiungere con un approccio unico nel panorama cinematografico che mira non solo a una sensibilizzazione del pubblico sull’argomento (come hanno fatto numerose pellicole), ma a una vera e propria  valorizzazione delle abilità artistiche e creative dei disabili puntando tutto sulla “dimensione corale, il coinvolgimento di tutti i giovani protagonisti: da quelli bravi a quelli meno dotati”, come si legge in una nota pubblicata sul sito del festival www.festivalcinemanuovo.eu. Madrina dell’evento è stata anche quest’anno Emanuela Folliero, che ha consegnato i premi ai vincitori nella serata conclusiva. Nella foto di sinistra la conduttrice premia col Girasole il Miglior Attore Aurelio Panizza, mentre a destra insignisce il cast di Luigi Malabrocca: La maglia nera del premio Miglior Corto. La Folliero non è stata l’unica a offrire la propria immagine e a sostenere l’iniziativa: testimonial d’eccezione sono stati anche Ale e Franz, che si sono fatti immortalare sui poster della manifestazione insieme ai protagonisti.  

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA