Alla conferenza stampa che ieri ha seguito la proiezione di Caos Calmo , accolto tiepidamente al Festival di Berlino, al protagonista Nanni Moretti è arrivata puntuale anche la domanda sulle polemiche sorte nei giorni scorsi a proposito della scena hot con Isabella Ferrari. A provocarla una dichiarazione fatta da don Nicolò Anselmi, responsabile della Cei per la pastorale giovanile, che aveva espresso la propria delusione e l’auspicio che «qualcuno di questi professionisti facesse obiezione di coscienza e si rifiutasse di girare scene erotiche volgari e distruttive». Tanto era bastato a innescare una serie di reazioni a catena di indignazione e incredulità tra i colleghi e i fan, che avevano espresso la propria solidarietà agli attori attraverso dichiarazioni e e-mail. Reazioni seguite ora dalla risposta di Moretti: «Non so quanto sia rappresentativa questa posizione. Penso che siano alcuni, ma non tutti gli esponenti della Chiesa a condividerla. Il problema è lo stato di agitazione che queste dichiarazioni creano in Italia, a livello non solo politico, ma anche giornalistico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA