Due film italiani, in prima mondiale, apriranno e concluderanno il Festival Internazionale del Film di Roma, in programma dal 22 al 31 ottobre. Quello inaugurale sarà L’uomo che ama (nelle sale dal 24 ottobre), opera seconda di Maria Sole Tognazzi con Monica Bellucci, Pierfrancesco Favino, Kseniya Rappoport e Piera Degli Esposti, che racconta la vita di Roberto, un farmacista quarantenne alla prese con il lavoro, la famiglia e le donne. Lo stesso giorno verrà proiettato, d’intesa con l’Onu, il film internazionale contro la povertà nel mondo, Huit/ Eight, film a episodi diretto da Jane Campion, Gael García Bernal, Jan Kounen, Mira Nair, Gaspar Noé, Abderrahmane Sissako, Gus Van Sant e Wim Wenders. Il film di chiusura, subito dopo la premiazione, sarà L’ultimo Pulcinella di Maurizio Scaparro, con Massimo Ranieri. Fra altri film italiani scelti per le varie sezioni del Festival figura anche Il passato è una terra straniera di Daniele Vicari con Elio Germano, Valentina Lodovini e Chiara Caselli. A Gina Lollobrigida sarà conferito il Marc’Aurelio d’oro alla carriera.

Me.Va.

© RIPRODUZIONE RISERVATA