Il ministro per i Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi ha ringraziato Gian Luigi Rondi, presidente della Fondazione Cinema per Roma e Gianni Alemanno sindaco di Roma «per il loro alto contributo. La manifestazione ha avuto un notevole successo di critica e di pubblico e ha visto al suo interno importanti iniziative collegate al mondo del cinema». Da questo commento, Provincia di Roma e Regione Lazio, che come il Comune di Roma fanno parte della Fondazione che organizza il Festival (insieme alla Camera di Commercio), si sono sentiti esclusi. Nicola Zingaretti presidente della Provincia di Roma ha dichiarato: «Vedo che ancora una volta la destra per bocca del ministro Bondi considera la Festa del Cinema di Roma come mera appartenenza del sindaco Alemanno. La Festa non è di nessuno, è di Roma. A mio giudizio troppe invasioni della politica, in un evento che dovrebbe essere libero, culturale e di tutti». Giulia Rodano, assessore alla Cultura della Regione Lazio ha affermato: «Davanti a questi atteggiamenti arroganti, valuteremo il da farsi nei prossimi giorni e ci comporteremo di conseguenza».

Bo.Sm.

© RIPRODUZIONE RISERVATA