è stato presentato questa mattina, all’Hotel Excelsior di Roma, il programma della 64ª Mostra del Cinema di Venezia. Il direttore Marco Müller, alla sua quarta edizione, ha sottolineato che il prestigio della Mostra, nata esattamente 75 anni fa, continua a favorire l’afflusso di grandi film e di autori importanti: «Quest’anno è stato quasi naturale avere attenzione e film, tutti volevano essere all’edizione del 75°. Abbiamo dovuto fare una selezione di quel che ritenevamo importante, senza compromessi: abbiamo mantenuto i lungometraggi sotto il tetto dei 60 titoli; esattamente 57, al 90% in anteprima mondiale. Come sono in anteprima mondiale 15 film americani: la Mostra è considerata un appuntamento imprescindibile». E sono tanti i grandi nomi in concorso o fuori concorso: tra questi Manoel de Oliveira, Woody Allen, Eric Rohmer, Brian De Palma, Ken Loach, Ang Lee, Nikita Mikhalkov, Kenneth Branagh, Wes Anderson, Peter Greenaway, Paul Haggis, Todd Haynes, Takashi Miike, Carlo Lizzani. Senza contare gli omaggi, in occasione del 75° compleanno della Mostra, a Bernardo Bertolucci che riceverà un Leone speciale, e gli eventi realizzati per questa occasione da Alexander Kruge. La conferenza stampa è stata aperta da alcune immagini in anteprima di Venezia 75, il film celebrativo del festival realizzato da Antonello Sarno (premiato da Marco Müller con un Leoncino di cristallo) e prodotto da Medusa Film con la collaborazione dell’Istituto Luce, delle Teche Rai e di Rai Sat Cinema, la conferenza stampa è stata l’occasione di un primo bilancio del quadriennio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA