In una lettera al Corriere della sera di oggi, il direttore del festival di Venezia Marco Müller torna su alcune sue dichiarazioni rilasciate in un’intervista al quotidiano milanese domenica scorsa. In special modo su quelle riferite allo “svecchiamento della commissione di selezione dei film” in seguito alle polemiche sulla scelta dei titoli italiani all’ultima Mostra del Cinema. Scrive Müller: «Non ho cambiato idea: era giusto proporre i tre cineasti italiani del Concorso 2007. Inoltre, i selezionatori per lo scorso quadriennio sono stati saggi consiglieri, complici fantastici – altro che «cambiarli» per un «errore». Per il livello alto delle selezioni sono debitore cui non intendo certo voltare ora le spalle».

© RIPRODUZIONE RISERVATA