Kevin Spacey

Nuova accusa di molestia contro Kevin Spacey, stavolta, direttamente da Harry Dreyfuss, figlio del grande attore premio Oscar Richard Dreyfuss. Il ragazzo sostiene che il fatto sia avvenuto nel 2008, quando Richard stava lavorando a uno spettacolo teatrale che avrebbe diretto Spacey. Harry aveva 18 anni all’epoca.

«Eravamo nel suo appartamento per leggere la sceneggiatura. Mio papà era seduto su una grande sedia all’angolo della stanza, mentre Kevin e io eravamo sul divano. (…) Dopo un paio di minuti, ha messo la mano sulla mia coscia. Sono diventato sospettoso. (…) Allora mi sono spostato da un’altra parte, ma Kevin mi ha seguito, si è di nuovo seduto vicino a me, e ha rimesso la mano sulla mia coscia. Mio padre non aveva visto nulla, perché era profondamente concentrato sulla sceneggiatura. [Lo stesso Richard ha confermato questa versione del figlio]. (…) Mi sono spostato di nuovo, e stavolta, ho messo fermamente le mani sulle coscia per proteggermi. Ancora una volta, Kevin mi ha seguito, e ha fatto scivolare la sua mano tra la mia mano e la mia gamba. A questo punto volevo avvertire mio padre, ma non volevo che litigassero. Non volevo che lo spettacolo ne risentisse. Il lavoro era importante per mio padre, e Kevin era il suo capo. […] E poi l’ha fatto, centimetro per centimetro, la sua mano è andata verso i miei genitali. La mia mente si è svuotata».

La conclusione: «Non ricordo per quanto tempo siamo rimasti così. Potevano essere 20 secondi o 5 minuti. É la cosa più difficile da ricordare. Ciò che ricordo bene è che ero un ragazzo timido che ammirava tantissimo Kevin Spacey, ma che non gli ho mai mandato nessun tipo di segnale che potessi essere interessato a lui in quel senso».

Ha replicato Bryan Freedman, avvocato del divo: «Giusto per chiarire: il signor Spacey nega assolutamente queste accuse».

Fonte: Buzzfeed

© RIPRODUZIONE RISERVATA