Sono dieci i lungometraggi riconosciuti di interesse culturale dalla sottocommissione Cinema, riunita il 28 settembre presso la direzione generale per il Cinema del ministero per i Beni e le Attività culturali. I titoli sono: Bianco e nero di Cristina Comencini (solo riconoscimento interesse culturale), Il passato è una terra straniera di Daniele Vicari (con un contributo di 1,9 milioni di euro), Baaria – La porta del vento di Giuseppe Tornatore (solo riconoscimento interesse culturale), Laria di Valerio Ialongo (1 milione di euro), Tutta la vita davanti di Paolo Virzì (1 milione di euro), I cuccioli e il codice di Marco Polo di Sergio Manfio (1,6 milioni di euro), Generazione mille euro di Massimo Venier (1,6 milioni di euro), Caos Calmo di Antonello Grimaldi (1,5 milioni di euro), Tutto d’un fiato di Lucio Pellegrini (1,4 milioni di euro) e La fanciulla del lago di Paolo Benvenuti (800mila euro).

© RIPRODUZIONE RISERVATA