Ciò che sorprende e rattrista è vedere Frank Miller arrivare in sedia a rotelle, nessuna domanda e nessuna speculazione a riguardo, solo tanto rammarico che viene alleviato dallo spirito sempre allegro, sopra le righe e alla mano del grande fumettista. Look total black per entrambi, Robert Rodriguez e Frank Miller sono stati premiati con il Romics d’oro e hanno risposto alle domande dei giornalisti e dei fan.  Ecco cosa ci hanno raccontato:

Nel film comparite in un cameo, c’è altro materiale girato a riguardo?

Robert Rodirguez: “Abbiamo deciso di girare noi quella scena perché non avevamo tempo per un nuovo casting, tra vari impegni abbiamo girato l’ultimo giorno di riprese alle 5 di mattina! C’è ancora qualcosa che forse inseriremo nel DVD ma non è ancora pronto”.

Considerati i risultati ottenuti dai due adattamenti cinematografici di Sin City avete mai pensato di vendicare l’onore di Daredevil?

Frank Miller: “Per fare un buon film basato su un fumetto, bisogna veramente conoscere il materiale di partenza. La vita è un po’ troppo corta per preoccuparsi di quello che fanno gli altri, che facciano i film che vogliono. La Marvel farà quello che vuole con Elektra, l’ho scritto io ma i diritti sono loro, nella vita c’è una lunga fila d’attesa di cani affamati per sbranare l’ultimo pezzettino”. 

C’è molta nudità nel film, soprattutto femminile

RR: “Il film è basato sul comic book Una donna per cui uccidere, c’è molta nudità nell’opera e l’abbiamo resa artistica come nel fumetto. Anche Eva Green ha detto che non sarebbe stato un problema per lei perché è stata resa in questo modo. Siamo rimasti molto fedeli al libro, era quello il nostro intento”.

FM: “Non sono seduto in Ohio ma davanti una platea qui, a Roma, che c’è di male nel vedere belle donne nude? Non mi aspettavo una domanda del genere a Roma!

C’è ancora spazio nell’intrattenimento americano per i fuorilegge?

FM: Si anche perché senza i banditi non ci sarebbero i supereroi

Dopo gli screzi con Alan Moore per Occupy Wall Street vi siete riappacificati?

FM Io e Alan siamo amici da tanti anni ma siamo sempre in disaccordo su tutto, lui può criticare quello che vuole io continuerò a dire quello che voglio

Com’è stato lavorare insieme sul set?

RR. “Ci siamo divertiti tantissimo, c’è una collaborazione forte, amavamo tantissimo gli attori e quello che stavamo facendo, quando avevamo delle idee diverse le provavamo tutte e due e sceglievamo la migliore e alla fine di ogni giornata eravamo davvero contenti.

Il piu grande scarficio per la sua arte quale è stato?

FM. Non ho dato via parti del mio corpo, o donato il mio corpo alla scienza come Robert Rodriguez, all’inizio ho avuto molta fame a ho camminato per le vie di New York con le scarpe talmente logore che mi sembrava di essere scalzo“.

Che ne pensa del nuovo Batman v Superman Dawn of Justice?

FM: “Non voglio vederlo, possono fare quello che cacchio gli pare perchè io non ne faccio parte“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA