Gal Gadot

Nel tentativo di condividere un messaggio di pace sul suo account di Twitter, l’attrice Gal Gadot è finita al centro della bufera per il suo ultimo post sul conflitto israelo-palestinese, questione da anni molto dibattuta e decisamente delicata da trattare sui social. Tanto che, a causa delle sue parole, la star di Wonder Woman ora sta ricevendo parecchie critiche da chi la ritiene una sostenitrice del “genocidio di massa” o della “pulizia etnica”.

Qui il post incriminato:

 

«Il mio cuore è spezzato. Il mio paese è in guerra. Sono preoccupata per la mia famiglia, i miei amici. Sono preoccupata per la mia gente. Questo è un circolo vizioso che continua da troppo tempo. Israele merita di vivere come una nazione libera e sicura, e i nostri vicini meritano la stessa cosa. Prego per le vittime e le loro famiglie, prego perché termini quest’inimmaginabile ostilità, prego affinché i nostri leader trovino una soluzione per farci vivere uno accanto all’altro in pace. Prego per giorni migliori.»

Gal Gadot, ricordiamo, è israeliana. Nata a Petah Tikva, l’attrice è stata eletta Miss Israele nel 2004, prestando inoltre il servizio militare – obbligatorio – per il suo paese. Un dettaglio, questo, che nelle ultime ore le è stato rinfacciato più volte dagli utenti contrari alle sue parole, tanto da costringerla a disattivare i commenti su tutte le sue pagine social.

Nel 2017, nell’ambito di un’altra controversia relativa al suo paese d’origine, il Libano vietò la distribuzione nelle sale cinematografiche del primo Wonder Woman per via del coinvolgimento di Gal Gadot in un ruolo da protagonista e dello scontro del paese con Israele. Cosa ne pensate di questa polemica legata alle sue parole?

Ricordiamo che Gal Gadot è recentemente apparsa in Wonder Woman 1984, dove ha ripreso i panni della Principessa delle Amazzoni Diana Prince. Diretto da Patty Jenkins, già autrice del primo capitolo, il film vanta nel cast Chris Pine nel ruolo di Steve Trevor, Kristen Wiig in quello di Cheetah, Pedro Pascal come Max Lord, Robin Wright nei panni di Antiope e Connie Nielsen come Hippolyta.

Qui la sinossi ufficiale:

Un balzo in avanti fino agli anni ’80, dove l’ultima avventura di Wonder Woman la vede cavalcare fulmini nel cielo, indossare ali dorate e inseguire un suo sogno mentre è alla caccia di due nuovi e formidabili nemici: Max Lord e Cheetah. Questo nuovo capitolo vede Diana Prince vivere tranquillamente in mezzo ai mortali nei vibranti e scintillanti anni ‘80 —un’epoca di eccessi spinta dal bisogno di possedere tutto. Nonostante sia ancora in possesso di tutti i suoi poteri, mantiene un basso profilo, occupandosi di antichi manufatti e agendo come supereroina solo in incognito. Ma adesso, Diana dovrà uscire allo scoperto e fare appello alla sua saggezza, alla sua forza e al suo coraggio per salvare il genere umano da un mondo in pericolo di vita.

Foto: Getty (Christopher Polk)

Fonte: Deadline

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA