Martin, panettiere in un villaggio della Normandia, ha un’immaginazione sfrenata e una grande passione: la letteratura romantica ottocentesca. Quindi, quando una coppia di inglesi che si chiamano Gemma e Charles Bovery arriva in città, Martin viene subito colpito dall’assonanza dei nomi con quelli dei protagonisti di Madame Bovary. Comincia cosi’ a fantasticare su di loro e su un rampollo di una famiglia altolocata che si e’ ritirato in campagna per scrivere la tesi. Secondo Martin, il trio sta ripercorrendo la storia del classico di Flaubert.

Questa è la trama di Gemma Bovery, commedia francese di Anne Fontainer, che aprirà quest’anno la 32esima edizione Torino Film Festival. Interpretato da Fabrice LuchiniGemma Arterton, il film è tratto dalla graphic novel di Posy Simmonds, riadattata questa volta per il grande schermo da Pascal Bonitzer.
Da un film di Anne Fontainer, già dietro la macchina da presa di Two Mothers e del biopic Coco Avant Chanel, ci si aspetta una commedia dai risvolti però amari. Quanto influisce l’immaginazione sulla vita vera?

Il film debutterà il 21 Novembre, al Lingotto di Torino, durante la cerimonia di apertura del Festival. Qui di seguito il trailer (in lingua francese).

Fonte: torinofilmfest

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA