Si girerà il terzo episodio di Ghostbusters? Stando alle recenti dichiarazioni rilasciate da Dan Aykroyd, ad una trasmissione televisiva americana (The Dennis Miller Show), ogni dubbio sembrerebbe definitivamente fugato. Tutti i protagonisti del cat artistico e tecnico dei due capitoli precedenti sono stati coinvolti nel trattamento del nuovo script: da Sigourney Weaver al regista Ivan Reitman, dallo sceneggiatore e attore Harold Dr. Egon Spengler Ramis agli attori Ernie Hudson e Annie Potts. Ma dalle risposte positive all’inzio della lavorazione del film, mancherebbe all’appello proprio quella di uno dei personaggi principali Bill Murray alias Dr. Peter Venkman, a quanto pare già in passato apertamente molto distante dall’idea di un possibile Ghostbusters 3. A  proposito del film Aykroyd dichiara che il progetto cinematografico si farà e di come l’inizio delle riprese  sia fissato per la primavera 2012, su Murray laconico aggiunge: «speriamo di lavorare ancora con Mr. Murray. E’ la nostra speranza. Quello che dobbiamo ricordare è che il progetto Ghostbusters è più importante di qualsiasi singolo componente».

Aykroyd che ha collaborato alla stesura della sceneggiatura, nell’intervista si sofferma sulla storia di questo terzo capitolo, non più incentrata sui veterani dei primi due Ghostbusters, ma su inediti personaggi da inserire nel film. Per la ricerca di questa nuova squadra si guarda con curiosità al panorama dei giovani interpreti hollywodiani, come nel caso dell’attore Matthew Gray Gubler visto in un ruolo minore nella commedia sentimentale 5oo giorni insieme e tra i protagonisti della  serie Criminal Minds (altri nomi accreditati sono quelli di Anna Faris e  la “strega” Alyssa Milano). Per formare così -nell’intezioni espresse da Aykroyd– una nuova generazione di acchiappafantasmi che riesca a bissare il successo degli originali degli anni ’80, e portare così  la “saga ectoplasmica” nel terzo millennio. (Foto GettyImages)

(Fonte: Dennismiller.com)

© RIPRODUZIONE RISERVATA