Cory Monteith ci ha lasciati troppo presto. Ryan Murphy ha rivelato per la prima volta come sarebbe stata la scena finale di Glee se l’attore fosse ancora vivo. Un breve accenno di questa storia lo abbiamo intravisto nel terzo episodio della quinta stagione del musical – Tributo a Cory – quando Rachel confida al professore Schue come avrebbe potuto essere il futuro. Ma è stato proprio Murphy a rivelare il finale al celebre settimanale Entertainment Weekly.

«La fine di Glee è qualcosa che non ho mai rivelato a nessuno, ma che ho sempre avuto chiara nella mia testa. Alla fine della sesta stagione Rachel sta per diventare una stella di Broadway, il ruolo della vita per cui è nata. Finn sta diventando un insegnante, si è sistemato felicemente in Ohio, in pace con la propria scelta di vita e senza più sentirsi un Lima loser. L’ultima vera line della scena doveva essere questa: Rachel torna Ohio e cammina verso il Glee Club di Finn. “Che cosa fai qui?” le avrebbe dovuto chiedere lui. “Sono a casa”, avrebbe dovuto rispondere lei. Musica. Fine».

Attualmente è ancora in onda la quinta stagione di Glee, mentre la sesta la vedremo il prossimo autunno.

Fonte: Entertainment Weekly

© RIPRODUZIONE RISERVATA