La 73sima edizione dei Golden Globes ha visto trionfare nella categoria Miglior Colonna Sonora le musiche composte da Ennio Morricone per The Hateful Eight di Quentin Tarantino.

A ritirare la statuetta assegnata al maestro è stato il regista che ha lodato il suo collaboratore così: «È una cosa fantastica: capite che Ennio Morricone è il mio compositore preferito di sempre? E non intendo un compositore qualunque, intendo uno come Mozart, come Beethoven, come Schubert», ma commettendo un errore quando ha affermato che Morricone non era mai stato premiato negli USA per il suo lavoro: «Morricone non ha mai vinto un premio per uno dei film che ha fatto. Ha vinto in Italia, ma mai qui in America e voglio ringraziarlo: a 87 anni ha realizzato una fantastica colonna sonora e finalmente vinto un premio prestigioso». Ma il regista si sbaglia, come gli hanno fatto prontamente notare i fan sui social: ha dimenticato, infatti, che il compositore ha conquistato negli anni bene due Golden Globes, nel 1987 per Mission e nel 2000 per La leggenda del pianista sull’oceano.

Probabilmente Quentin si riferiva al fatto che Morricone non ha mai vinto un Oscar per il suo lavoro in un singolo film, ma l’Academy Awards gli ha conferito il Premio alla Carriera nel 2007. Che sia stata l’emozione a far sbagliare il regista?

Leggi anche: Golden Globes 2016, Lady Gaga vince. La faccia di DiCaprio è da Oscar
Guarda la gallery dei premiati e il meglio e il peggio sul red carpet

Qui il video del discorso “incriminato”:

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA