Laura Pausini Golden Globes 2021

Tra i premiati dell’edizione 2021 dei Golden Globes c’è anche la cantante italiana Laura Pausini, vincitrice della statuetta per la miglior canzone originale grazie a Io sì (Seen), scritta da Diane Warren per La vita davanti a sé. Il brano, frutto della collaborazione tra Pausini, Diane Warren e Nicolò Agliardi, è la colonna sonora del film di Edoardo Ponti con Sophia Loren.

L’artista nel ricevere il riconoscimento ha detto: «Sono veramente orgogliosa, grazie mille Hollywood Foreign Press Association. Ho la pelle d’oca ovunque! In Italia diciamo “grazie mille”: grazie a Edoardo, Sophia Loren e ancora una volta a Diane, ti voglio tanto bene e grazie. Niccolò Agliardi, Bonnie Greenberg e tutto il team che ci ha aiutato a costruire questo straordinario progetto intitolato La vita davanti a sé. Grazie a tutti quanti!».

Su Instagram Laura Pausini, dopo l’acceptance speech in diretta durante la cerimonia inedita con collegamenti dalle case dei premiati, ha scritto un ulteriore messaggio di ringraziamento: «Non ho mai sognato di vincere un Golden Globe, non ci posso credere. Dedico questo premio a tutti coloro che vogliono e meritano di essere “visti” e a quella ragazzina che 28 anni fa vinse Sanremo. Tutta la mia gratitudine e il rispetto per la meravigliosa Sophia Loren, è stato un onore dare voce al tuo personaggio, per trasmettere un messaggio così importante, di accoglienza e unità».

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Laura Pausini Official (@laurapausini)

Di seguito il momento in cui Laura Pausini ha appreso del premio, faticando a contenere la gioia e l’entusiasmo. 

La vita davanti a sé è uscito il 13 novembre su Netflix e racconta la storia di Madame Rosa (Sophia Loren), superstite dell’Olocausto che accudisce i figli delle prostitute in una Bari vecchia crocevia di etnie e culture. Momo (Ibrahima Gueye) ha 12 anni ed è immigrato in Italia dal Senegal con la mamma quando era piccolo. Ma sua madre è morta e Momò viene affidato ad un medico, il dottor Cohen, che non sa come prendersi cura di lui. È l’inizio di una convivenza travagliata, in cui c’è in gioco la reciproca fiducia fra un’anziana che ne ha passate tante e un ragazzino che non crede più a nessuno.

Per Laura Pausini si trattava della prima candidatura ai Golden Globe e il brano Io sì (Seen), che potete ascoltare di seguito, è la prima canzone scritta interamente in italiano a ottenere il premio.

Foto: NBC Entertainment

© RIPRODUZIONE RISERVATA