Il futuro è tra 16 giorni, con l’arrivo nelle sale di Star Wars: Il risveglio della Forza, ma in un profilo sul Washington Post il regista George Lucas è tornato a parlare del passato, soffermandosi sulla sparatoria tra Han Solo e Greedo nella taverna di Mos Eisley, difendendo quello definito da molti come uno dei peggiori tagli della sua Director’s Cut: Greedo che spara prima a Han Solo (Harrison Ford) anziché il contrario, come avveniva nella versione originale del 1979.

Lucas ha affermato che far iniziare la sparatoria a Han andava contro i principi del personaggio: «Han sta per sposare Leia, e voi guardate indietro e dite “Dovrebbe essere un assassino a sangue freddo?», chiede il regista: «Perché io, mitologicamente, mi domando “dovrebbe essere un cowboy, una sorta di John Wayne?”, e mi rispondevo “Sì, dovrebbe essere John Wayne!”. E se sei John Wayne, allora non spari alle persone per primo, ma lasci a loro l’onere di cominciare. Si tratta di una realtà mitologica che speriamo venga rispettata nella nostra società».

In una recente intervista con Entertainment Weekly, Harrison Ford si è rifiutato di prendere una parte in merito alla Sparatoria della Discordia: «Tiratevene fuori o buon divertimento!».

Fonte: EW 

© RIPRODUZIONE RISERVATA