Questo mese Entertainment Weekly esce nelle edicole americane con un numero speciale dedicato a Shondaland, ormai celebre nomignolo affibbiato al complesso di show creati dalla grande Shonda Rimes, che comprendono Grey’s Anatomy, Scandal e il più recente How to Get Away With Murder.

Il numero speciale della rivista uscirà con quattro cover da collezione con protagoniste le tre principali attrici degli show, quindi Viola Davis, Kerry Washington ed Ellen Pompeo, quest’ultima immortalata senza veli per la copertina più hot tra le quattro disponibili. Ma anche il contenuto dello speciale non sarà da meno, riportando novità, curiosità e retroscena su questi show sempre più amati dal grande pubblico.

In merito, Ellen Pompeo ha commentato la morte del Dottor. Stranamore (Patrick Dempsey): «Improvvisamente, Patrick ci lascia, ed è stato come “oh mio Dio, tutti i Grey saranno uccisi dall’Alzheimer”. Lo show non sarebbe potuto continuare senza di lui!». Viola Davis, invece, ha commentato la situazione dei neri nel mondo dello spettacolo: «Devi venire da Detroit o Atlanta per essere nero. Se invece ascolti John Denver sull’iPod e vieni da Central Falls, Rhoad Island, allora è più “ehi, rallenta donna nera!”».

Infine, Kerry Whasington ha parlato delle differenza nel lavorare con una showrunner donna: «Stavo parlando con un’attrice incinta che aveva terribilmente paura di rivelare la cosa ai superiori, così le ho detto “Sì, quando io ho detto al mio capo di essere incinta, è letteralmente balzata in piedi e mi ha abbracciato”. Non so se uno showrunner uomo avrebbe fatto lo stesso». Anche Shonda Rimes ha commentato la questione razziale: «I miei genitori erano dei veri gladiatori. Quando incontravo qualcuno che sembrava razzista – tipo il mio consigliere di orientamento che diceva “tesoro, non credo tu sia portata per le Ivy League Schools”-, allora ho chiamato mia madre e gli ho detto “ehi mamma, questa signora dice che non sono adatta alla Ivy League”, e lei mi ha detto “aspetta, sarò lì tra cinque minuti”. Ha guidato fino alla scuola, è entrata a parlare con la signora e poi quando è uscita mi ha detto “ok, ora è tutto apposto”».

Ecco la quattro cover di Entertainment Weekly:

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA