Un arco di tempo di ben cinque anni è trascorso tra lo Snap di Thanos e il successivo Blip di Hulk. Cinque anni in cui la vita è andata avanti per una parte dell’Universo e si è fermata per l’altra, avendo ovviamente un grosso impatto sia sulla vita di chi è rimasto che su quella di chi è tornato. Un esempio lampante è quello di Ant-Man, che pur non essendosi dissolto con lo schiocco, è rimasto comunque intrappolato nel Regno Quantico a causa di esso, sperimentando così i medesimi effetti di un’assenza prolungata: quando ha fatto ritorno, sua figlia era già un’adolescente.

Ma le conseguenze dello schiocco sono state anche di altro tipo. Meno traumatiche, certo, ma pur sempre da prendere in considerazione. Come ci fa notare infatti Cinema Blend grazie ad un utente di Reddit, Peter Quill è stato polverizzato insieme agli altri Guardiani, mentre Rocket è rimasto intatto sulla Terra insieme agli Avengers. Ciò significa che in questo arco di tempo il procione avrà sviluppato una maggiore conoscenza della cultura terrestre rispetto a Star-Lord, che aveva fatto delle continue citazioni pop anni ’70 e ’80 il suo tratto distintivo.

Mentre nel suo caso erano infatti ricordi d’infanzia ormai sbiaditi, Rocket ha passato gli ultimi cinque anni sul nostro pianeta, facendo cose “da umano” come scambiarsi e-mail con Natasha. Di conseguenza, avendo avuto accesso a internet e avendo trascorso tutto questo tempo a contatto con i terrestri, si sarà fatto una vera e propria cultura musicale e cinematografica che di certo spazzerà via quella dell’amico. Insomma, dal prossimo capitolo dei Guardiani, sarà il procione quello in grado di sfornare citazioni pop a raffica facendo impallidire il collega! 

Ci avevate mai pensato?

ECCO IL POST IN QUESTIONE.

© RIPRODUZIONE RISERVATA