James Gunn deve essere stato decisamente più bravo del suo collega e amico Edgar Wright quando la Disney – e i vertici Marvel – gli hanno chiesto di rimettere mano alla sceneggiatura e di modificare qualche scena. Bravo e, aggiungiamo noi, diplomatico. O adesso non avremmo nessun Guardiani della Galassia.

Come il regista ha raccontato recentemente al Dragon Con di Atlanta, all’inizio nello script dei Guardiani doveva esserci un’altra scena – un cameo diverso per Stan Lee, il famoso fumettista e autore della Casa delle Idee. Doveva apparire in una sequenza nel museo del Collezionista e, visto da Groot, avrebbe dovuto mostrato il dito medio. Alla Disney, a quanto pare, quest’idea non deve essere piaciuta, visto che la scena non è mai stata girata. Un’occasione persa in cambio del miglior risultato al botteghino americano di quest’anno – poco male.

Leggi anche: Bautista descrive una scena inedita dei Guardiani della Galassia

Fonte: Collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA