«Sono la storia della mia vita». Così Drax, visibilmente in preda ai fumi dell’alcol, descrive i tatuaggi che ricoprono il suo corpo. Lo vediamo in una scena tagliata di Guardiani della galassia, ambientata nel porto spaziale in cui Star Lord e soci approdano per incontrare il Collezionista. Vi ricordate che a un certo punto Rocket si arrabbia perché il Distruttore l’ha insultato? Bene, quello che vediamo nel video poco più sotto potrebbe essere la miccia che ha fatto scattare l’ira del procione.

Drax racconta la storia dei suoi tatuaggi a Groot e Rocket, quando quest’ultimo improvvisamente nomina la sua famiglia, uccisa da Ronan. Il colosso non la prende bene e rinfaccia al “roditore” di non sapere nulla di tragedie famigliari. Ma Rocket non è dello stesso avviso…

Ricordiamo che James Gunn è già al lavoro sul sequel, atteso nelle sale italiane il 25 aprile 2017.

Di seguito, il video:

© RIPRODUZIONE RISERVATA