Continua imperterrita la discussione sul sessismo dilagante a Hollywood, sottolineata dalla grande disparità di salario fra attori e attrici. A dire la sua, adesso, è anche Gwyneth Paltrow, la Pepper Potts di Iron Man, che per l’occasione ha usato come esempio proprio il suo collega Robert Downey Jr., che con 80 milioni di dollari ricevuti nel 2014, si conferma attualmente l’attore più pagato del mondo.

Rivela la donna in un’intervista a Variety: «Il tuo salario è una maniera per quantificare quanto vali. Se gli uomini sono pagati molto di più per fare la stessa cosa, ti senti una me**a. Guarda, nessuno vale più soldi di quanti ne valga Robert Downey Jr., ma se ti dicessi la disparità, rimarresti probabilmente sorpreso».

Chiaro che nei film di Iron Man Tony Stark abbia un ruolo decisamente maggiore rispetto alla Potts, motivo per cui è abbastanza capibile il perché la Paltrow abbia ricevuto meno denaro del suo collega. Eppure, è allargando la classifica che si nota con più chiarezza il divario: Jennifer Lawrence, l’attrice più pagata dell’anno, ha preso ben 28 milioni di dollari in meno rispetto a Downey Jr., e questo facendo il triplo delle sue pellicole!

Che cosa pensate della situazione? Che Hollywood possa davvero necessitare di un cambiamento bello grosso? Noi crediamo di sì.

Fonte: Variety

© RIPRODUZIONE RISERVATA