Nei panni del cowboy sembra trovarsi a proprio agio e così, smessi quelli del protagonista di Cowboys & Aliens (in sala il prossimo 14 ottobre), Harrison Ford (69 anni) ha deciso che indosserà quelli di Wyatt Earp, leggendario personaggio del West vissuto tra ‘800 e  ‘900, protagonista del western Black Hats.

Il film sarà un adattamento dell’omonimo romanzo del 2007 scritto da Max Allan Collins con lo pseudonimo di Patrick Culhan, nome noto agli appassionati di fumetti dal momento che all’attivo ha diversi episodi di Batman e la graphic novel Road to Perdition, adattata nel 2002 nel film Era Mio Padre di Sam Mendes con Paul Newman, Tom Hanks e Jude Law. La sceneggiatura invece sarà affidata a Kurt Johnstad (coautore di 300 e 300: The Battle of Artemisia).

La storia, un mix di finzione e fatti reali, racconta di un ormai vecchio Earp, che ha trascorso gli ultimi anni facendo il detective privato e il consulente cinematografico a Los Angeles. A un certo punto l’uomo scopre che il figlio di un suo vecchio amico e patriota (ormai passato a miglior vita), Doc Holliday, si è messo nei guai con un certo signore del crimine in ascesa: Al Capone.
Earp si unirà a Bat Masterson, suo ex vicesceriffo e ora redattore sportivo per il New York Morning Telegraph, per affrontare la banda in quella che diventerà nota come la storia della “rivoltella contro i mitragliatori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA