In occasione dell’uscita di Harry Potter e i doni della morte – Parte 1, vi regaliamo alcuni stralci del pressbook ufficiale del film diretto da David Yates (del quale abbiamo recentemente riportato alcune dichiarazioni).

Harry è passato dalla ricerca degli Horcrux ai mezzi per distruggerli. Dove trovare quindi la spada di Godric Grifondoro se non a Godric’s Hollow? Ma Hermione lo avverte che in ogni luogo che per lui abbia un significato potrebbe trovare il Signore Oscuro ad aspettarlo. “Godric’s Hollow è il luogo in cui Harry è nato e dove i suoi genitori sono stati uccisi”, fa notare Yates. “E di recente ha scoperto che anche Silente ha vissuto lì. Quindi c’è una serie di ragioni che lo spingono ad andare: strategicamente pensa che ci possa essere qualcosa in quel posto che potrebbe aiutarlo nella sua missione ed emotivamente ha bisogno di tornarci”. Il set per il villaggio è stato progettato in stile Tudor e costruito nei Pinewood Studios. Craig dice: “Ha un look diverso da tutto quello che avevamo fatto in passato, quindi è stato bello sceglierlo per Godric’s Hollow. Pinewood ha uno splendido giardino – parte della proprietà prima che diventasse uno studio – con un magnifico e vecchio albero di cedro, intorno al quale abbiamo deciso di costruire l’intero villaggio”. Sotto il cedro Harry e Hermione vedono il cimitero dove sono sepolti i genitori di Harry. Per la prima volta di fronte alle loro tombe, il ragazzo è sopraffatto dall’emozione. “Harry vive due sentimenti molto forti”, dice Yates. “Essere accanto alla tomba dei genitori glieli fa sentire vicini, ma lo mette anche a confronto con la realtà della loro morte”. Ma qualcosa attira lo sguardo di Hermione, una lapide con uno strano simbolo: un cerchio iscritto in un triangolo e attraversato da una linea. Prima che possa farlo vedere a Harry, si accorge che qualcuno li sta osservando, è una fragile e vecchia signora che li invita a casa sua. Harry riconosce in lei Bathilda Bagshot (Hazel Douglas), autrice di Storia della Magia, e decide di seguirla, credendo che possa rivelargli dove si trovi la spada e i segreti della famiglia dell’uomo che la usava: il professor Silente. La casa di Bathilda è decrepita e vecchia come lei, ma è una trappola e Hermione e Harry sono costretti a fuggire senza ottenere le risposte che cercavano.

Il pressbook è diviso in capitoli. I primi sei capitoli svelano molte curiosità sulla trama (ATTENZIONE SPOILER):

  1. La fine ha inizio (Dividere il libro in due film? «Era l’unico modo in cui potevamo raccontare la storia in modo completo e appagante», parola di Daniel Radcliffe)
  2. Riunioni di famiglia (Mangiamorte a Villa Molfoy, L’Ordine alla nuova Tana dei Weasley)
  3. Nessun luogo è sicuro (Piccadilly Circus al Ministero della magia, sotto mentite spoglie…)
  4. Nella foresta (“Se qualcuno ha indosso un Horcrux, diventa immediatamente furioso e paranoico, orribile insomma”)
  5. Dove è iniziato (Godric’s Hollow e la trappola di Bathilda Bagshot)
  6. I doni della morte (Harry, Ron e Hermione a casa Lovegood, alla ricerca di una risposta…)
  7. I tre protagonisiti (Tutto su Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint)
  8. David Yates (Tutto sul regista dell’epilogo della saga magica…)
© RIPRODUZIONE RISERVATA