Dal 21 gennaio Harry Potter torna in libreria con un nuovo volto. Dopo oltre vent’anni, la celebre saga nata dalla penna di J. K. Rowling sarà infatti disponibile con delle nuove copertine, le cui illustrazioni vantano delle firme tutte italiane: quelle dell’architetto e designer Michele De Lucchi – con il suo studio AMDL CIRCLE – e dell’artista digitale Andreas Rocha.

A rendere particolari queste nuove cover è il loro focus sui paesaggi e sulle ambientazioni che fanno da sfondo alle avventure del giovane mago e dei suoi amici, con un particolare accento sulle architetture fantastiche, reimmaginate dall’autore in una veste grafica del tutto nuova. Un concept basato sulla reinterpretazione dei codici di Harry Potter attraverso una visione contemporanea, che dà forma a scenari epici per i futuri lettori della saga.

Dichiara l’autore Michele De Lucchi:

«La fantasia alimenta la fantasia, le visioni alimentano le visioni. Tutta la nostra immaginazione è un processo di trasformazione, un divenire che si nutre di altre visioni consone e non per forza coerenti. Nel progetto delle copertine di Harry Potter, con il mio studio AMDL CIRCLE abbiamo inserito elementi iconici della nostra ricerca architettonica per amplificare l’immaginazione del lettore e l’iconografia di Harry Potter attraverso scenari mai visti finora, ponendo il genere fantasy in dialogo con l’architettura contemporanea. Le ambientazioni che ne derivano vogliono creare un ponte tra l’immaginario collettivo su Harry Potter e l’immaginario di ciascuno di noi.»

Foto: MovieStills, Salani Editore

© RIPRODUZIONE RISERVATA